Sanità: riapre il call center per prenotare prestazioni della libera professione

Via alle telefonate dal 3 giugno, per visite disponibili dal 15 giugno

Riapre mercoledì 3 giugno il call center della libera professione dell’Azienda Usl Toscana nord ovest, al quale i cittadini potranno rivolgersi per prenotare le prestazioni disponibili a partire dal 15 giugno.

Questi i numeri di telefono da chiamare dal 3 giugno per ciascun ambito territoriale:
Massa Carrara: 0585/493700;
Lucca: 0583/970654;
Pisa: 0587/098830;
Livorno: 0586/614235;
Versilia: 0584/605201.

Nei giorni scorsi l’attività del call center si era concentrata sulla ricollocazione di esami e visite di libera professione non erogati nella 'fase 1', a causa dell’emergenza Coronavirus, in sedi territoriali ed ospedaliere dell’Asl. Per questo sono stati ricontattati i cittadini che avevano prenotato prestazioni poi non eseguite per capire se c’era ancora necessità di effettuarle e quindi per riprogrammarle in piena sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da mercoledì 3 giugno, anche in base alle indicazioni della Regione Toscana, sarà quindi possibile contattare nuovamente il servizio per effettuare le prenotazioni con i consueti orari. Le nuove prestazioni si svolgeranno poi da metà giugno, con tutte le precauzioni e le cautele del caso (check point, distanziamento, necessità di ridurre la presenza di persone nelle sale d’attesa etc), nelle sedi individuate dall’Azienda, sempre nel pieno rispetto delle misure finalizzate al rispetto delle norme di comportamento Covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento