Il provveditore agli studi di Pisa consegna la targa Digital Schools of Pisa-Dsop

Il Liceo statale "G.Carducci" scuola d’eccellenza nell’uso della tecnologia nella didattica a livello europeo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Sabato 30 marzo il Liceo “G.Carducci” di Pisa ha ottenuto un significativo riconoscimento per l’impegno dimostrato nella diffusione delle buone pratiche metodologico-didattiche capaci di integrare le tecnologie digitali nel curricolo degli studenti: è stata consegnata alla scuola la targa di “Digital Schools of Pisa-DSoP”, dal provveditore agli studi Giacomo Tizzanini, che premia l’eccellenza nell’uso della tecnologia nella didattica e non, riconosciuto a livello europeo. Significativi traguardi dal punto di vista tecnologico e digitale sono rappresentati dalla sempre più numerosa presenza delle LIM nelle classi, dal laboratorio di tecnologie musicali, dall’aula aumentata/sala di registrazione e dalla cabina di regia, realizzate grazie ai finanziamenti PON e al prezioso contributo della Provincia, inaugurate formalmente proprio nella seconda parte della stessa cerimonia; soprattutto, sottolinea la Dirigente Scolastica prof.ssa Sandra Capparelli il merito va alla costante attività di formazione rivolta ai docenti e agli alunni, portata avanti in questi anni dall’animatore digitale prof. Riccardo Boccaccio, che hanno messo in pratica le linee guida per il conseguimento degli obiettivi suggeriti dal Piano Nazionale Scuola Digitale. Apprezzabile è l’impegno che i docenti hanno dimostrato nel rimodulare la loro didattica inserendo nelle loro lezioni curriculari gli imput ricevuti durante la loro formazione con ricadute positive sul fronte della comunicazione, della collaborazione e della condivisione dei materiali, grazie all’uso delle applicazioni messe a disposizione gratuitamente dalla piattaforma G Suite for Education che il Liceo statale “G. Carducci” ha attivato dal 2016.

Torna su
PisaToday è in caricamento