Pesce d'aprile: la storia della giornata di burle e scherzi

Il 1° aprile, si sa, lo scherzo è sempre in agguato. Ecco quando è nata la tradizione di questa giornata particolarmente divertente

La tradizione vuole che si attacchi un bigliettino con la scritta 'pesce di aprile' dietro la schiena di un malcapitato. Altri invece preferiscono fare degli scherzi ad amici o sconosciuti, ma con il finale sempre identico: "Ci sei cascato, pesce di aprile". Già, ma cos'è veramente il pesce di aprile? Quando e come si è sviluppato? Per rispondere a queste domande dobbiamo andare indietro di diversi secoli. 

La nascita del pesce di aprile

Non esiste una vera e propria data certa come può essere quella della scoperta dell'America. La versione più accreditata narra che intorno al 1500 alcuni francesi accolsero malissimo l'introduzione del calendario gregoriano (1582) e continuarono a festeggiare il capodanno, un po' per sbadataggine un po' per goliardia, tra il 25 marzo e il 1 aprile come avevano sempre fatto prima del 1582. Queste persone furono vittime di scherno da parte dei loro stessi connazionali che iniziarono a regalare loro doni assurdi o semplicemente un pacco vuoto con dentro un biglietto con scritto 'poisson d'avril'. Era nato il pesce di aprile. 

Il pesce di aprile in Italia

Nel nostro Paese questa usanza venne introdotta per la prima volta a Genova tra il 1860 e il 1880. Allora le vittime degli scherzi erano solamente i portuali ma successivamente anche i membri dei ceti più alti finirono nel mirino dei burloni. Con il passare degli anni poi questa ricorrenza ha 'contagiato' tutto l'Italia. 

I pesci di aprile più famosi

Quello che tutti ricordano con maggiore simpatia fu progettato nel 1938 da Orson Welles che annunciò l'invasione degli alieni al programma radiofonico 'La guerra dei mondi'. Essendo la radio uno dei mass media più importanti, la notizia fu presa per buona e il centralino della polizia fu tempestato di chiamate. Il giorno dopo lo scrittore ammise la burla ma alcune città americane subirono ingenti danni, specie i supermercati che furono letteralmente presi di assalto. Per onor di cronaca occorre precisare che questo scherzo, come ammise lo stesso Welles, era stato programmato per il 1° aprile ma a causa di un guasto tecnico fu possibile realizzarlo solamente a ottobre. 
Un'altra burla passata alla storia è datata 1 aprile 1972 quando venne annunciato il decesso del mostro di Loch Ness. Allora molti quotidiani diffusero la notizia del ritrovamento del corpo dell'animale ma in realtà si trattava della carcassa di un elefante marino gettato nel lago per scherzo. Nessuno si accorse dello 'scambio' fino a quando gli autori dello scherzo non ammisero la loro 'colpa'.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Canapisa, gli organizzatori: "Continueremo a lottare contro il proibizionismo"

  • Cronaca

    Canapisa, zona stazione militarizzata: "Giorno nero per il commercio"

  • Cronaca

    Edicola confiscata alle mafie in Borgo Stretto: "Vogliamo un confronto con il Comune"

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Ateneo in lutto: è morto il professor Pietro Armienti

  • 'Pisa Air Show': tutto quello che c'è da sapere per vedere lo spettacolo

  • Muore vigile del fuoco 46enne: il cordoglio dei colleghi

  • Meteo, c'è la svolta: ecco quando arriverà il caldo

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento