Tai Chi Chuan: un'arte marziale antica e poco conosciuta

E' una disciplina dalle origini antiche, utile per il potenziamento del carattere, l'elasticità di tendini e muscoli e il miglioramento della postura. A Pisa e dintorni ci sono molti centri che la praticano

Immagine d'archivio

Il Tai Chi Chuan (o Tai Chi) è un'antica arte marziale cinese basata sul concetto taoista di Ying-Yang, l'eterna alleanza degli opposti.

Nato come sistema di autodifesa, nel corso dei secoli si è trasformato in una raffinata forma di esercizio per la salute ed il benessere psicofisico, anche se, ad oggi, esistono ancora alcune scuole che continuano ad insegnarlo e esercitarlo anche come vera e propria arte marziale. 

1. Origine

Tai Chi Chuan letteralmente significa “suprema arte di combattimento”, termine che riporta alla mente le origini marziali di questa arte, caratterizzata dalla ricerca di armonia ed equilibrio. La storia del Tai chi chuan è lunga 3 millenni ed esistono differenti teorie sulla sua nascita: la più accreditata la fa coincidere con l'origine dello stile Chen, ad opera di Chen Wang Ting, durante la dinastia dei Ming (1368-1644).

Una disciplina con una storia talmente lunga veicola senz'altro messaggi radicati nella storia dell'uomo, ma, al contempo, ha subito diverse modifiche durante la sua trasmissione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento