Haloterapia e terapia del sale: il benessere arriva dall'antica Grecia

Quello che un tempo veniva considerato 'oro bianco' può essere utilizzato per prevenire allergie, raffreddori e altri malanni. Scopriamo come

Conosciuta anche come terapia del sale, l'haloterapia è un trattamento alternativo che consiste nell'esposizione e nel conseguente assorbimento di particelle di cloluro di sodio, allo scopo di ottenere un beneficio per la salute. La terapia del sale si avvale di microclimi saturi di cloruro di sodio, artificiali o naturali, come grotte salmastre e miniere di salgemma.

Negli ultimi anni il trattamento haloterapeutico ha dimostrato vantaggi sostanziali per le affezioni a carico delle vie respiratorie, in particolare può essere utile in caso di infezioni virali, tosse, riniti allergicheraffreddori, asme, sinusiti, bronchiti. Può essere indicata come trattamento complementare per i benefici che può apportare, ma non deve sostituire la terapia farmacologica, soprattutto in caso di patologie croniche.

E' un aiuto completamente naturale con proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, disinfettanti e di purificazione delle energie sottili. Il metodo ideale per rinforzare il sistema immunitario, alleviare lo stress e favorire il nostro benessere generale e anche quello dei più piccoli. Già proprio così, pensate che addirittura, i bambini spesso rispondono alla terapia ancora più rapidamente rispetto agli adulti.

1. Che cosa è la Haloterapia?

La terapia del sale ha radici molto antiche. Nell'antica Grecia, si consigliava l'inalazione di vapori di acqua salata per trarre sollievo in caso di infiammazioni delle vie respiratorie, mentre i monaci medievali conducevano i pazienti in profondità nelle grotte salmastre, dove frantumavano le stalattiti per infondere l'aria con particelle di sale. 

Si effettua entrando in un ambiente completamente rivestito di sale, il microclima della stanza ricrea infatti quello di una grotta di sale. Le particelle di sodio micronizzato vengono rilasciate da uno speciale nebulizzatore e l’aria prodotta e che dunque si respira agisce in modo benefico sull’intero albero respiratorio. Per entrare nella grotta di sale non servono particolari accorgimenti e neppure un abbigliamento specifico: si rimane vestiti, preferibilmente in modo comodo.

Durante la seduta, il lento alternarsi di luci colorate, piacevoli melodie di sottofondo ed immagini a video rilassanti sono a supporto della terapia per donarvi una maggior armonia con voi stessi e con ciò che vi circonda.  

Oggi, l'haloterapia consiste fondamentalmente nell'inalazione di un aerosol costituito da cloruro di sodio micronizzato. In una moderna sessione di haloterapia, il paziente si trova in una "stanza del sale" appositamente progettata per ricreare il microclima presente all'interno di una grotta salmastra naturale. In genere, anche le pareti ed il pavimento di questo ambiente confinato sono ricoperti di sale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

Torna su
PisaToday è in caricamento