Attenzione ai coloranti chimici nei prodotti del supermercato: i nostri consigli

Zucchero, carne, pesce, caffè e latticini non devono assolutamente contenere coloranti. Vediamo insieme come e perché difenderci attraverso una spesa consapevole al supermercato

Quanti prodotti al supermercato spiccano per il loro aspetto accattivante, specialmente nei colori che li rendono quasi irreali? Vediamo insieme quali alimenti contengono maggior numero di coloranti chimici cercando di capire se e quando sono consentiti.

Coloranti e prodotti chimici: quali sono gli alimenti 'protetti'

Esistono infatti delle categorie alimentari ‘protette’ per le quali per le quali l’uso di queste sostanze chimiche è vietato. Alimenti come zucchero, caffè , olio, carne, pesce e latticini, devono preservare il loro aspetto reale per poterne osservare lo stato effettivo di conservazione. E' una forma si sicurezza in più che può avere il consumatore prima di acquistarli.

Eppure, a volte, si notano aspetti troppo accattivanti anche di questi alimenti. Una spesa più consapevole ci permette di preservare la salute, senza rinunciare al gusto e alla qualità. Attenzione quindi ai colori vivaci dei crostacei al banco del pesce, o al rosa intenso di alcuni yogurt, perché non tutto è ciò che sembra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento