Settimana Oncologica: gli eventi della 29ª edizione

Dal 7 al 14 aprile gli appuntamenti di sensibilizzazione e raccolta fondi per la storica Associazione Oncologica Pisana

E' stata presentata oggi, 5 aprile, a Palazzo Gambacorti, la 29ª edizione della 'Settimana Oncologica', il tradizionale appuntamento divulgativo e di raccolta fondi promosso dalla storica Associazione Oncologica Pisana, attiva sul territorio da oltre 40 anni per il sostegno di pazienti e famiglie che lottano contro un tumore. Gli eventi, che mescolano approfondimenti scientifici con momenti di socialità, si terranno dal 7 al 14 aprile.

Si parte la prossima domenica, 7 aprile, con il torneo di burraco ospitato dal circolo 'Il Fortino' a Marina di Pisa, con l'organizzazione portata avanti dall'Unione Nazionale Veterani dello Sport; apertura ore 15.30, basta presentarsi il giorno stesso per giocare. Martedì 9 aprile al Cnr (edificio A, aula 27), dalle 16, il seminario 'Terapia personalizzata in oncologia', con le rilfessioni dei luminari pisani sullo stato dell'arte della ricerca. Martedì 10 aprile, ore 16 al Centro Senologico al Santa Chiara, l'annuale assemblea generale dei soci. Venerdì 12 aprile nell'auditorium del Cnr dalle 21 il concerto dei 'Pianeta Zero', i successi di Renato Zero interpretati con un taglio affine all'iniziativa. Infine il 14 aprile alle 20 la cena sociale dell'associazione 'da Rino' (info e prenotazioni 050.46217, aopitrivella@libero.it).

Alla partecipata conferenza stampa erano presenti esponenti dell'Associazione Oncologica Pisana, volontari dei vari soggetti coinvolti e rappresentanti del Comune di Pisa. Il presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai ha ricordato il padre dell'associazione, il prof. Piero Trivella, e salutato in particolare il presidente attuale, il prof. Generoso Bevilacqua: "E' per me un onore parlare di questa iniziativa, accanto ad un luminare che è stato anche mio insegnante all'università. L'opera dell'Aopi è importantissima, perché mettere a proprio agio pazienti e famiglie rende loro anche più motivati ad affrontare le difficoltà". L'assessore al sociale Gianna Gambaccini: "E' un orgoglio per la città l'Associazione Oncologica Pisana. E' vero quello che sostiene, che c'è grande bisogno di tutela e di potenziare i servizi di assistenza. Dobbiamo ringraziare i volontari per il loro grande impegno".

Bevilacqua ha ricordato come "agli inizi - era il 1978 - l'associazione era il 'Comitato Oncologico Pisano', un gruppo di pazzi all'epoca che sognavano un reparto di Oncologia Medica, che non c'era, il Centro Senologico. Tutto partì dalla nostra determinazione e quella del prof. Trivella, la città dovrebbe ricordarlo". Poi l'invito a partecipare e donare: "Tutti i proventi, il 100%, vanno a finanziare le attività. L'assistenza domiciliare per le cure palliative che fa un medico dedicato, il supporto psicologico e di sportello d'ascolto, le tante iniziative educative fra scuole e manifestazioni". Presentando le iniziative Maria Giovanna Trivella ha prima ricordato che "sono previsti durante la settimana i banchetti informativi davanti ai supermercati", poi ha sottolineato come il seminario sulla terapia personalizzata "grazie alla partecipazione di tanti specialisti potrà fare un punto della situazione importante: Pisa può candidarsi al ruolo di laboratorio di best practice". 

Lo spirito di "coniugare rigore scientifico, aiuto degli altri, sentimento, convivialità" è quanto evidenziato dal vicepresidente Aopi prof. Marco Rossi, "aspetti che potremo vedere ben dimostrati nell'esibizione di venerdì sera". Proprio l'artista fondatore dei 'Pianeta Zero' Federico Cammarata ha spiegato che "si unirà la sensibilizzazione ad un tema così forte, e lo so perché mia madre se ne è andata un anno e mezzo fa per questo male, alla spensieratezza di un concerto". Lo spettacolo sarà ospitato dal Cnr: "La struttura - ha detto il direttore di Fisiologia Clinica Giorgio Iervasi - è sempre aperta per queste iniziative. Si deve ragionare di 'cura' del paziente, nel senso di prendersi cura, carico di tutto quindi, si deve pensare all'interesse della persona e non solo all'aspetto puramente medico".

L'Associazione Oncologica Pisana: c'è bisogno di volontari

Le tante attività dell'associazione sono materialmente portate avanti da una cinquantina di volontari attivi. Una decina sono quelli che visitano in corsia i pazienti, uno soltanto si dedica all'assistenza domiciliare (non medica, per il quale c'è un professionista, e comunque dopo un lungo percorso di formazione di almeno un anno). I restanti si dividono fra sportello di ascolto, corsi, segreteria, servizio parrucche, informazioni su diritti dei malati; sede edificio 6 del Santa Chiara. Per tutte le informazioni, come donare o partecipare, è a disposizione il sito internet dell'associazione.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Auto sfonda la vetrata del bar Lilli: "Siamo disperati, poteva esserci una strage"

  • Politica

    Elezioni, domenica alle urne: la diretta della giornata di voto

  • Cronaca

    Rubano casseforti dalla banca ma vengono inseguiti: furto sventato

  • Cronaca

    L'attore Willem Dafoe al Podere Cortesi di Santa Luce

I più letti della settimana

  • Muore dopo essere caduta dalla finestra: probabile suicidio a Pontedera

  • Lutto nel mondo della sanità: muore infermiere dell'Aoup

  • Via Aurelia: sbanda e si schianta contro la vetrata del bar

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Auto sfonda la vetrata del bar Lilli: "Siamo disperati, poteva esserci una strage"

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

Torna su
PisaToday è in caricamento