Stanchezza di primavera: i cibi per contrastarla e ricaricarsi

La stagione primaverile porta, oltre alle belle giornate, anche una diffusa sensazione di spossatezza: i consigli su cosa mangiare per combattere la stanchezza

La primavera è ogni anno tra le stagioni più attese perché simbolo di rinascita, oltre che per l'arrivo delle belle giornate. Ma oltre al carico di sole e risveglio della natura, questa stagione porta con sé anche i sintomi della spossatezza. Una sensazione piuttosto comune in questo periodo che può essere combattuta anche a tavola.

Stanchezza di primavera: i cibi per ricaricarsi

In questa stagione, infatti, il nostro organismo - spiega Ciro Vestita, dietologo, fitoterapeuta e docente dell'università di Pisa - "sperimenta un calo fisiologico di energia. E la dieta è la prima cosa da adeguare, evitando i cibi troppo pesanti. Con la vasodilatazione legata all'aumento delle temperature serve orientarsi su alimenti freschi, ricchi di sali minerali. E visto che il caldo favorisce l'infiammazione meglio scegliere prodotti che contrastano l'azione infiammatoria". Da preferire, in particolare "cibi ricchi di vitamina C e magnesio", quali mandorle, zenzero, fave, piselli, verdure amare, asparagi. 

Stanchezza di primavera: le bevande consigliate

Anche bere è importante. E per tirarsi su si può cominciare "da una tisana, da sorseggiare durante l'arco della giornata, fatta con zenzero, limone e miele. Da bere fresca. Lo zenzero, in particolare, è ricchissimo di magnesio e ha la capacità di alzare la pressione, ma solo negli ipotesi. Non crea infatti problemi a chi ha la pressione alta. Queste radici, però, sono d'importazione e non sappiamo in che modo vengono coltivate. Un'alternativa 'nostrana' è il rafano della Basilicata, ottimo per il gusto e altrettanto ricco dal punto di vista nutrizionale". 

Per una ricarica immediata "il miele è un alimento insostituibile. Un cucchiaino al mattino e uno alla sera, in questo periodo, aiutano a 'ritrovare smalto'". Un'importante fonte di magnesio sono poi le mandorle. "Un'ottima soluzione anche per spezzare la fame durante il giorno o per una ricarica prima di un impegno fisico", aggiunge Vestita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

Torna su
PisaToday è in caricamento