Vitamina B3: tutti i benefici e in quali alimenti trovarla

E' fondamentale per il benessere e la salute del nostro organismo. E' una vitamine idrosolubile, cioè assumibile esclusivamente attraverso l'alimentazione. Scopriamo insieme dove trovarla e quali benefici ci porta

La vitamina B3, chiamata anche vitamina PP o niacina, fa parte delle vitamine cosiddette idrosolubili, cioè quelle che non possono essere accumulate nell’organismo, ma devono essere regolarmente assunte attraverso l’alimentazione. La vitamina B3 è fondamentale per il benessere e la salute del nostro organismo, perché favorisce la respirazione delle cellule, la circolazione sanguigna, funge da protettivo per la pelle, ed è utilissima nel processo di digestione degli alimenti. Scopriamo nel dettaglio tutti i benefici e gli alimenti dove trovarla.

Caratteristiche

La vitamina B3 è formata da due molecole, l'acido nicotinico e la niacinammide o nicotinamide. Come tutte le vitamine del gruppo B, anche la niacina contribuisce nella conversione del cibo in energia, precisamente supportando l'attività enzimatica.

Benefici

La vitamina B3 ha un ruolo fondamentale in relazione al funzionamento del sistema nervoso. Quando capita di sentirci stanchi e spossati, integrare la dieta con supplementi a base di vitamine del gruppo B, che influiscono su metabolismo energetico, funzioni cerebrali tono muscolare è importante. Inoltre, la B3 svolge una discreta azione antiossidante ed è coinvolta in alcuni processi di replicazione e riparazione del DNA.

Carenza di vitamina B3, cosa comporta?

La carenza di vitamina B3 si verifica in persone che assumono insufficienti quantitativi di essa e di triptofano. La manifestazione dell'insufficiente apporto viene conosciuto con il nome di pellagra. In genere, tale patologia ha inizio con problemi all'apparato gastrointestinale cui poi si aggiunge una dermatite fotosensibilizzante. Inoltre, la carenza di tale vitamina può causare:

  • confusione mentale;

  • perdita di memoria;

  • fatica;

  • depressione;

  • mal di testa;

  • diarrea;

  • problemi cutanei;

  • pellagra.

In quali alimenti trovarla?

Come già detto l'unico modo di assumere la vitamina B3 è attraverso l'alimentazione. Essa è contenuta maggiormente nelle carni bianche, negli spinaci, nelle arachidi, nel fegato di manzo, nel lievito di birra e in alcuni pesci come il salmone, il pesce spada e il tonno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento