Umidità in casa? La soluzione è il deumidificatore

Si tratta di un elettrodomestico capace di assorbire l'umidità delle stanze della nostra casa, garantendo così un ambiente più salubre

Il deumidificatore è l'elettrodomestico più consigliato in caso di una casa o una stanza umida, in quanto assorbe tutta questa umidità e la trasforma in acqua, la quale viene poi contenuta in un serbatoio e può essere riutilizzata, per esempio, per caricare il ferro da stiro.

L'umidità

L'atmosfera in cui viviamo è composta in buona parte da acqua, e la sua percentuale, rispetto a quella dell'aria, determina il livello di umidità. Al fine di avere in casa un ambiente sano, è importante che non ci sia troppa umidità, la quale deve rimanere entro certi limiti. Quando il livello dell'umidità sale, infatti, non solo il corpo ne risente, ma anche la casa, che presenterà maggiori sbalzi di temperatura in tutte le stagioni dell'anno. Il compito del deumidificatore, quindi, è quello di equilibrare la presenza di umidità in una stanza, ed evitare gli eccessi.

Benefici

Uno dei primi benefici che si possono riscontrare è la riduzione del caldo (durante l'estate) e del freddo (durante l'inverno). L'umidità, infatti, non è un problema solo della bella stagione, ma anche durante i periodi più freddi dell'anno. Il deumidificatore, quindi, aiuta a ottenere un'aria più respirabile e a ridimensionare gli sbalzi di temperatura. Un secondo beneficio è una stanza o una casa più asciutta, e, quindi, un aiuto contro funghi, muffe e batteri, amanti degli ambienti umidi e polverosi. Il deumidificatore è anche un ottimo alleato per chi soffre di allergie varie, in quanto sottrae alle spore dei funghi l'umidità necessaria, e smuove l'aria evitando il ristagno.

Altri usi e costi

Il deumidificatore è utile anche quando si mettono a stendere i panni in casa per colpa del brutto tempo. La biancheria bagnata, infatti, libera tanta acqua nell'ambiente, e un deumidificatore può aiutare a rendere la stanza più asciutta. Ma è anche utile in posti chiusi e poco ventilati come cantine e garage, in modo da poter avere un ambiente più asciutto e libero dalla muffa. Per quanto riguarda i costi, invece, in media un deumidificatore si può acquistare intorno ai 170-200 euro (fino a salire a 300 euro per i modelli più completi), ma esistono anche delle versioni più piccole e portatili a 60 euro circa. Infine, si può scegliere anche un mini-deumidificatore che funziona con pastiglie di sale, acquistabile a 10 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stirare senza ferro da stiro: 5 consigli per un risultato perfetto

  • I passaggi per richiedere l'aumento di potenza del contatore elettrico

  • Fido e Fufi hanno rovinato le porte di casa? Ecco i rimedi

  • I consigli migliori per apparecchiare la tavola a San Valentino

  • I segreti per pulire al meglio le pentole sporche

  • Montare le piastrelle in cucina: tipologie e consigli

Torna su
PisaToday è in caricamento