Come scegliere le zanzariere per casa: i modelli in commercio

A rullo ad incasso, a battente, a pannello fisso o scorrevole. Sul mercato sono disponibili tanti modelli di zanzariere, da scegliere a seconda del tipo di finestra presente in casa e del tipo di utilizzo che se ne vuole fare

Scegliere quale zanzariera mettere in casa è fondamentale ora che l'estate è esplosa e con essa il rischio di ritrovarsi invasi da insetti e piccoli animali è maggiore. La scelta della zanzariera deve tener conto di diversi fattori, primo fra tutti il tipo di finestra che dovrà essere "protetta". 

Esistono diversi tipi di zanzariere: a rullo ad incasso, a battente, a pannello fisso o scorrevole. Ce ne sono anche di specifici come quelle antipolline. Il prezzo varia a seconda dei materiali e in alcuni casi il montaggio è relativamente facile, quindi se siete amanti del fai da te potreste anche cimentarvi.

La zanzariera a rullo ha un sistema di avvolgimento a molla, che può esser laterale o verticale. E' un ottimo sistema perché permette di essere usata solo quando ve ne è effettiva necessità e poi essere abilmente nascosta alla vista quando la stagione non ne richiede più la presenza. E' il tipo di zanzariera ideale soprattutto negli edici di particolare valore storico, perché la sua struttura è integrata in quella della finestra e non interferisce con il suo design. 

La zanzariera a battente è l'ideale invece per le porte-finestre dove c'è passaggi frequente. In pratica è come se fosse una doppia porta. Vanno benissimo ad esempio per la porta-finestra di una cucina o per quella di ingresso di un'abitazione. Alcuni modelli prevedono anche una pratica "gattaiola", per lasciare liberi i nostri amici a quattro zampe di entrare e uscire anche quando la zanzariera deve rimanere chiusa. 

Se invece la finestra o la porta non devono essere aperte, allora la soluzione migliore è quella di una zanzariera a pannello fisso. E' ottima ad esempio per coprire la finestra di cantine, seminterrati e solai, lasciando filtrare liberamente la luce. 

Se la vista delle zanzariere di inverno vi dà noia oppure se preferite una soluzione "temporanea" ma efficace, allora quello che fa al caso vostro sono le zanzariere esterne a pannelli scorrevoli. Sono montate sulle delle guide a scorrimento orizzontale per le portefinestra e verticale per le finestra. Quando non servono più, posso essere messe via e riprese con il ritorno della bella stagione. Sono perfette anche per porte-finestre molto ampie e sono anche l'ideale per chi vive in affitto, perché pratiche e maneggevoli. 

Esistono anche in commercio zanzariere a plissè e le zanzariere tese. Le prime - molto richieste visto il design accattivante - hanno una rete plissettata, le altre invece permettono tramite un particolare sistema di regolare il grado di apertura a scorrimento laterale della zanzariera.

Tra i modelli sul mercato ci sono anche le zanzariere magnetiche. Sono tra le più economiche, non hanno telaio rigido e si fissano direttamente alla finestra tramite dei magneti. Sono simili a una tenda, con un pratico sistema di apertura e chiusura.

Potrebbe interessarti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Arredare il giardino: i mobili e i consigli per trasformare gli spazi esterni

  • Ritardatari delle ferie: 9 cose da fare per pulire casa prima della partenza

I più letti della settimana

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Arredare il giardino: i mobili e i consigli per trasformare gli spazi esterni

  • Ritardatari delle ferie: 9 cose da fare per pulire casa prima della partenza

  • Arredare casa con lo stile anni '80: consigli e suggerimenti

  • Il risparmio arriva dal sole: funzionamento e vantaggi dei pannelli fotovoltaici

Torna su
PisaToday è in caricamento