Fido e Fufi hanno rovinato le porte di casa? Ecco i rimedi

Se il legno delle porte di casa è stato rovinato dal cane o dal gatto, ecco alcuni consigli per porre rimedio

Chi vive con un gatto o un cane, specie se cucciolo, lo sa: i piccoli disastri sono all'ordine del giorno. Ad esempio può succedere che, il nostro amico a quattro zampe, scambi le porte di legno per un divertentissimo gioco. Niente paura però: se si è un poco avvezzi col fai da te, le si può sistemare con facilità (o quasi).

Per restaurare una porta in legno rovinata dagli artigli, bisogna innanzatittuto staccarla dalle cerniere e privarla di tutte le parte removibili (maniglia, placchetta per la serratura); a quel punto, la si andrà a posizionare su di un piano di lavoro, che possa essere sporcato. Con della carta vetrata si gratta tutta la vernice oppure, per un risultato più veloce e decisamente meno faticoso, si può ricorrere alla levigatrice elettrica. Una volta eliminato il colore, basterà passare sulla porta lo stucco per legno che, carteggiato per un risultato di uniformità, potrà poi ospitare la nuova vernice.

Ma c'è anche un'alternativa, soprattutto se le porte rovinate erano di scarso valore. Esistono infatti in commercio legni pregiati come il noce e il ciliegio, in forma di fogli sottili: questi, tramite adesivi ad hoc o altre tecniche particolari, possono essere usati per rifare l'impiallacciatura della porta (sebbene, per un risultato davvero ottimale, sia indispensabile rivolgersi ad un falegname esperto). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come fare, invece, per proteggere la porta da gatti e cagnolini? Non sarà la soluzione estetica migliore, ma la gomma dura è sicuramente uno stratagemma efficace: un pannello applicato nella parte inferiore difenderà il legno dai graffi. Oppure, è possibile spruzzare sulla sua superficie uno spray repellente. O, ancora, chiedere ad un addestratore che insegni al proprio cucciolo a combinare meno guai!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
PisaToday è in caricamento