Tutti gli utensili che non devono essere messi nella lavastoviglie

Alcuni utensili da cucina rischiano di rovinarsi se lavati nella lavastoviglie: ecco quali

Molto spesso si pensa che tutto quello che viene utilizzato per cucinare e per mangiare possa essere messo in lavastoviglie, ma ci sono alcuni utensili, invece, che a causa delle alte temperature e del lavaggio possono rovinarsi. E' importante, quindi, lavare questi utensili a mano. Ma quali sono?

Bicchieri di cristallo

Nella lavastoviglie rischiano di rompersi e, quindi, bisogna lavarli in modo più delicato possibile, utilizzando una spugna morbida e non esagerando con lo sfregamento. Se si vuole renderli brillanti, non bisogna dimenticare di usare acqua molto calda e di asciugarli con un panno morbido appena finito di lavarli.

Cucchiaio di legno e mattarello

E' consigliabile lavare anche loro a mano se si vuole essere sicuri di non rovinarli. Basta avere cura di utilizzare la parte morbida della spugnetta proprio a causa della delicatezza del materiale. Entrando in contatto con molti odori che possono penetrare nel legno, può essere buona norma lavarli con acqua non troppo calda, che rischierebbe di renderli ancora più forti.

Tagliere di legno

In lavastoviglie rischia di riempirsi d’acqua, gonfiarsi e rompersi. Per il tagliere in legno valgono tutti i consigli già visti per il cucchiaio, acqua non troppo calda, spugna non troppo ruvida. Bisogna cercare di appoggiarlo verticalmente, con più superficie possibile esposta all’aria, di modo che si asciughi in modo omogeneo senza restare troppo tempo a contatto con l’umidità.

Grattugia

Il formaggio che rimane incastrato nei fori della grattugia non va da nessuna parte nella lavastoviglie, anzi, con l’acqua si cementifica ancora di più. Quindi, meglio lavarla a mano con una spugnetta e cercare di eliminare tutti i residui di cibo.

Piatti decorati

Le decorazioni antiche sono molto delicate ed è meglio evitare di metterle in lavastoviglie. Un getto d’acqua particolarmente forte o una temperatura molto elevata potrebbero mettere a rischio l’estetica di questi oggetti. Lavandoli a mano, è meglio utilizzare la parte morbida della spugnetta.

Coltelli di qualità

Questi vanno lavati sempre a mano. Per renderli splendenti, poi, basta utilizzare acqua molto calda e pulirli bene con una spugna non eccessivamente rigida. Il rischio è quello di rovinarla a causa dell’affilatezza della lama.

Coltelli in ceramica

Questi coltelli richiedono una cura e una delicatezza ancora superiori ,poiché possono rompersi con estrema facilità in caso di urto, perciò prestare attenzione non solo nel pulirli, ma anche nel riporli ad asciugare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stirare senza ferro da stiro: 5 consigli per un risultato perfetto

  • Il potere della scorza d'arancia: 4 rimedi naturali per la casa e la bellezza

  • I passaggi per richiedere l'aumento di potenza del contatore elettrico

  • Coltivare l'ananas in casa è possibile: ecco come

  • Fido e Fufi hanno rovinato le porte di casa? Ecco i rimedi

  • I consigli migliori per apparecchiare la tavola a San Valentino

Torna su
PisaToday è in caricamento