Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Il martedì e il venerdì di via Hermada

Torna a Il martedì e il venerdì di via Hermada

Commenti (36)

  • Penso che ci sono tante altre cose peggiori da contestare che queste vetture parcheggiate "fuori degli spazi consentiti" - Da Mauro Bondielli scolpitore marmi

  • Chiedo gentilmente a chi possa di aiutarmi a collegarmi col Dr. Barco Giovanni per visita ed eventuale terapia- Con rispetto da Mauro Bondielli scolpitore marmi

  • Ho urgenza di contattare il Dott. Barco. Provo da due giorni al numero dello studio senza successo. Qualcuno può indicarmi altri contatti ? Grazie

  • Avatar anonimo di ubaldo santarelli
    ubaldo santarelli

    Gianluigi chi ? ti chiedo di sottoscrivere con il tuo nome e cognome le affermazioni fatte. Dopo di che potrò condividere con te le cose giuste e ribattere quelle gratuite.

  • Avatar anonimo di Filippo
    Filippo

    Ciao Gianluigi, ti sarei grato se mi indicassi il luogo dove posso sottopormi a questa nuova terapia, dato che sono molto interessato e la trovo molto funzionale. E visto che sei in grado di fare le foto così da vicino, sarai in grado di indicarmi con precisione dove si trova lo studio medico. grazie in anticipo

    • Via Hermada a Pisa, la parte fotografata è praticamente mezza via

      • Avatar anonimo di Lella
        Lella

        Ciao,Gianluigi, hai diritto al tuo posteggio[magari se ti va vieni a fare delle foto anche verso prato sotto casa mia ci sono le terze file ] chiarito questo va detto che: come "rispetto" il tuo diritto di poter posteggiare sotto casa senza tribolazioni ti chiedo" lo stesso rispetto "per la scelta di ogni cittadino che vive in un paese libero di usufruire delle terapie e dei professionisti che ritiene possano aiutarlo!! Ti ringrazio P.s accompagnavo una mia cara amica circa 10 anni fa a Pisa dopo che sia Careggi che ematologia di Pisa avevano rinunciato a sperare non avendo risposte alla patologia[18anni la ragazza] il dott. Barco ha seguito la ragazza abbinando la sua terapia a terapia farmacologia convenzionale con il risultato dopo 7 mesi di completa guarigione documentata con referti clinici . Oggi non solo questa ragazza e in vita e in salute ma ha famiglia e due figli meravigliosi[tieni conto che aveva subito chemio e radioterapia] molto bello e purtroppo ancora troppo raro nel nostro paese e stata la collaborazione tra medici. Dimenticavo il dott era reperibile in quell caso praticamente 24 ore al di. Scusami se è poco

        • Lella salve, ho urgenza di contattare barco ma non riesco al numero del centro. Mi sa suggerire altro. E' questione di importanza vitale. Grazie

  • Gianluigi, sono uno dei tanti malati che si sono affidati al dottor Giovanni Barco e da cui ha avuto miglioramenti continui e certi. Sono in cura da circa 4 mesi, vengo da Formia due volte la settimana in treno. Tra andata e ritorno passano 11 ore e vivo con grande fatica il tutto. Vengo volentieri perché mi sento sempre più tonico. La mia malattia (mieloma multiplo) è tra le più antipatiche. Con determinazione il dottor Barco sta riuscendo a farmi uscire anche dal tunnel della depressione. Visti i risultati ottenuti devo solo ringraziare il dottor Barco per quanto ha fatto e sta facendo. Il tutto con una cifra modesta. Non capisco il contenuto della sua lettera. Non giustifico il rancore che manifesta verso una persona speciale e che fa tanto bene ai malati spesso terminali. La invito a venire in sede e rendersi conto della serenità, della fiducia che queste persone, malate, hanno nei riguardi del dottor Barco. I cittadini di Pisa, tutti, penso, sono sicuro che non la pensano come lei.

    • forse non avete capito il senso nella mia segnalazione

  • Avatar anonimo di Fabio
    Fabio

    Salve io ho un problema alla schiena vorrei usufruire delle cure e dell'esperienza del dott Barco , mi potrebbe dare il suo contatto grazie

  • Avatar anonimo di grazia
    grazia

    gianluigi , sono una paziente del dott. Barco e purtroppo le malattie che sono state curate dal dott non sono campate per aria ma supportate ed accertate da analisi mediche. Ho già scritto un mio commento ma questo è l'ultimo perchè una persona cosi' meschina, invidiosa piena di odio e di risentimento e priva di umanità per le persone che soffrono non merita perdere tempo per rispondere. Le auguro di tutto cuore tanta sofferenza come quella che hanno i pazienti del dott. Barco

    • quindi vediamo, provo invidia per un medico che vi salassa, sono malvagio perché penso che essere malati non vi dia il diritto di violare il codice della strada... ok punti di vista. A me sembra lei piena di odio e mi augura tutti i mali, io piuttosto provo pena per voi perché oltre ad essere malati siete incatenati a vita a fare questi salassai, perché purtroppo per le vostre malattie non c'è una vera cura e quindi non potrete guarire.

  • Avatar anonimo di dott. barco giovanni
    dott. barco giovanni

    egregio gianluigi, il diritto di lamento è tollerabile a qualsiasi latitudine, ma per quello che dice, non solo mi rende triste, ma indica che nella sua vita ha avuto troppe poche soddisfazioni, per non dire troppi fallimenti. Per favore, cerca di non scrivere cose non vere e questo per non farti conoscere come un "miserabile" dai miei pazienti, che sono qualche centinaio di migliaia. Non so quanto lei è "medico", forse si o forse no, ma il vero medico sono io e non posso perdere tempo a spiegarle cose che non può capire, sia per la semplice mancanza di conoscenze mediche che lei millanta, ma sarebbe anche fiato sprecato per la manifesta ridotta volontà mentale di comprendere. Le strisce blu sono ormai una necessità sia per lei che per me e sicuramente saranno tracciate quanto prima, pertanto sparisca e smetta di scrivere idiozie sulla mia professione medica, che lei nemmeno immagina. Si sforzi di studiare, la vera medicina, su libri scritti da veri cultori della materia e non leggere a tempo perso su internet le solite pagine anonime, solo così si può giudicare senza sbagliare. addio e spero per sempre Dott. Barco

    • Dott. Barco ho urgenza di contattarla senza riuscirci al numero ufficiale. Può fornirmi altri contatti. e.galluccio@live.com E' davvero urgente. Grazie

    • Da come scrive sembra che in qualche modo le roda il fatto di perdere clienti per colpa mia, tuttavia non è di sicuro colpa mia se ha dei clienti che non rispettano il codice della strada. Non son medico (e non l'ho mai millantato, forse dovrebbe contattare un altro medico, magari un oculista), ho solo riportato da internet la definizione di ozonoterapia, ecco il link: http://it.wikipedia.org/wiki/Ozonoterapia. Inoltre il fatto che non sia rimborsata dimostra l'evidente distacco da parte della sanità. Wikipedia è un'enciclopedia libera, si senta libero, qualora non sia d'accordo, di modificare la pagina inserendo le sue verità. Non so magari vuole consigliarmi qualche testo di vera medicina scritta da veri cultori della materia che tratta di ozonoterapia, purtroppo nella mia ignoranza in materia non riesco a trovare nessun testo scientifico che parli dei benefici della cosa. Se gentilmente mi fa sapere quali sono le idiozie che ho scritto perché non mi pare. Le strisce blu non sono una necessità per lei, ma sicuramente diminuiranno di un po' il suo fatturato. Se per fallimento si riferisce al fatto di non salassare economicamente poveri malati disperati con cure palliative, credo di essere felice di essere un fallito. Non mi interessa molto di farmi conoscere dai suoi pazienti anche perché su questa pagina quasi tutti i post li ha scritti lei sotto nomi differenti. Il fatto di continuare a insultarmi e rivolgersi a me in modo poco educato fa conoscere lei come un "miserabile". Addio per sempre io lo spererei però purtroppo non ho tanti soldi per poter comprare una casa lontano da qui. Ora se vuole può continuare a chiamarmi paperino, dire che sono fallito, che lei è un benefattore... altro? mi sembra un disco rotto, la realtà è che il suo studio medico è frequentato da gente maleducata (come lei) che pensa che avere una malattia grave e incurabile significhi avere il diritto di fare qualsiasi cosa anche se viola il codice della strada, e che lei invece di spiegare loro l'educazione li incoraggi a tenere questo comportamento incivile. Il giorno che offirà cure gratuite e non care pagate la potrò considerare benefattore anche io.

  • Allora ve lo scrivo una volta per tutte, indipendentemente dal fatto che crediate in benefici della terapia, e che il dottore sia un benefattore (lo fa gratis?), a portare i malati a terapia è gente che non è malata, non essendo malata non c'è nessuna controindicazione nel portare il malato andare a parcheggiare e poi andarlo a riprendere. Il fatto di avere un malato in famiglia non vi garantisce automaticamente il diritto di parcheggiare in mezzo ad una piazza. Tuttavia vi voglio ricordare che la pacchia finirà presto, poiché finalmente metteranno i blu.

  • Avatar anonimo di grazia
    grazia

    anonimo gianluigi ,persona piena d'invidia e gretta d'animo, io mposso ringraziare il Dott. Barco se mia figlia è ancora viva, se mio marito può camminare con le sue gambe e non su una sedia a rotelle.E' inutile spiegarti che per alcune (purtroppo molte) persone fare anche un solo passo è un'enorme sofferenza, figuriamoci fare 200 metri!!!! Condivido che la sosta delle auto è un pò selvaggia ma un pò d'umanità per chi soffre no?? Vieni giù se hai coraggio e vieni a vedere cosa è la sofferenza e ti meraviglierai di quanta serenità sono capaci coloro che soffrono, di quanto siano pieni di speranza e non di odio per ciò che stanno vivendo

    • E cosa le impedisce di portare il malato a fare terapia andare a parcheggiare civilmente e poi tornarlo a prendere? Poi pieno di invidia per cosa?

  • Avatar anonimo di Franco
    Franco

    caro Gianluigi, posso capire il tuo fastidio per qualcosa che turba il tuo tran tran quotidiano. Capisco un po' meno quando parli, forse in maniera molto superficiale, di "una procedura non considerata nemmeno medica" le parole sono tue quindi le riporto grammaticalmente scorrette come le hai scritte. Hai un titolo per esprimere un giudizio così netto? Se si qualificati per favore ed io saro' il primo a chiederti scusa. Pensi che i pazienti dello studio del Dott.Barco non sarebbero disposti a pagare €2 dopo aver fatto in auto 200/300 km per l'andata e in seguito altrettanti per il ritorno? Io mi domando invece cosa si aspetta a chiedere che gli attuali 2 posti handicap diventino 6 o 8 dal momento che i portatori di gravi patologie deambulatorie che frequentano la zona sono molto numerosi. A volte ho visto anch'io macchine parcheggiate in seconda fila ma tutte con l'autista sopra pronto a liberare il passo a una qualsiasi Signora Sbrana che dovesse uscire per una urgenza ma anche per una banalita, non fa mica differenza..... se uno vuole uscire da un parcheggio è giusto che sia libero di farlo senza fornire spiegazioni.

    • L'ozonoterapia si concreta nell'uso di una miscela di ossigeno ed ozono per scopi terapeutici. La validità scientifica di questa forma di terapia è controversa[1]: se taluni ritengono che l'ozono abbia proprietà terapeutiche [2][3][4], altri ritengono che si tratti di una pratica non scientifica priva di effetti benefici[5][6][7][8]. La stessa Federazione Italiana di Ossigeno-Ozonoterapia fa rientrare tale pratica nell'alveo delle medicine non convenzionali per le quali deve essere doverosamente informato il paziente circa le riserve esistenti sulla asserita efficacia terapeutica[9]

      • caro amico se questo è un paese ritardato e venduto alle multinazionali del farmaco la colpa non è nostra ! In Germania ed a Cuba l'ozonoterapia cura l'incurabile. Informati bene e poi, se vuoi, parliamone ! Cordialmente, David

  • Avatar anonimo di fabrizio
    fabrizio

    Sig Gianluigi...sono uno dei pazienti Del Dott. Barco,così mettiamo in chiaro le cose lei sà chi parla.Chiariamo: punto primo dire a "vanvera" che le terapie fatte nell'ambulatorio non sono "cosa medica" è quantomeno discutibile,prima di fare affermazioni, le consiglio di informarsi...secondo punto è quantomeno sgradevole affermare che chi "paga 50 €. per una terapia può permettersi di pagarne 2 per un parcheggio a pagamento ,primo perchè le dico "che ne sà lei di quanto si paga all'interno dell'ambulatorio secondo tralasciamo i pagamenti delle strisce blu in quanto a Pisa se ne fà un uso "delinquenziale" l'Ospedale di Cisanello ne è un esempio limpido... ne approfitto anche a rispondere alla Sign.ra Carla Sbrana...le 2 + 2 macchine davanti all'edicola tra l'altro con le serrande chiuse in una piazza larga permettono comunque il passaggio di auto e eventuali mezzi di soccorso, chiaramente cara mia se in Italia da parte di molte persone ci fosse maggiore comprensione del "malato" le cose forse andrebbero in maniera diversa...quindi evitate dichiarazioni fuorvianti che non spiegano l'esatta situazione.. solitamente non esistono mezzi fissi davanti altre macchine che non siano di persone già all'interno dell'ambulatorio stesso... e non sono davanti a uscite di garage salvo la sosta temporanea per fare si' che l'accompagnatore porti la persona diversamente abile all'interno...In tutta sincerità non sò se augurare anche a voi di provare la condizione di disabilità della maggior parte di pazienti che frequentano con speranza di una qualità di vita che voi avete e chiaramente non apprezzate in quanto non avete provato "diversamente",per sapere cosa è vivere trovando il conforto di cure che alimentano la speranza e la qualità di vita di coloro che soffrono compresi parenti e amici...In ogni "palazzo" esiste la persona che guarda al buco della serratura non avendo evidentemente niente di importante da fare durante la vita che le rimane e sparando sentenze..Per quanto mi riguarda ne ho piene le scatole di un paese di sparasentenze a gogo...Un consiglio finale a coloro tra cui lei Sig Gianluigi e Sigra Carla...perchè non entrate nell'ambulatorio e ci state un pò di tempo per "conoscere" le Persone che ci lavorano e le Persone che si Curano...Forse un minimo di "chiarezza" che non avete e di sana umanità potrebbe farvi bene...infine sentendo parlare di comportamenti civili in un paese in cui la Civiltà è sparita da parecchio tempo ribadisco quando parlate di qualcosa invece che sparare documentate...tre o 4 foto da "concorso fotografico amatoriale"sbattute là non indicano la reale situazione parcheggio ,passaggi e privazione di eventuali codici...

    • L'ozonoterapia si concreta nell'uso di una miscela di ossigeno ed ozono per scopi terapeutici. La validità scientifica di questa forma di terapia è controversa[1]: se taluni ritengono che l'ozono abbia proprietà terapeutiche [2][3][4], altri ritengono che si tratti di una pratica non scientifica priva di effetti benefici[5][6][7][8]. La stessa Federazione Italiana di Ossigeno-Ozonoterapia fa rientrare tale pratica nell'alveo delle medicine non convenzionali per le quali deve essere doverosamente informato il paziente circa le riserve esistenti sulla asserita efficacia terapeutica[9]

  • Avatar anonimo di Carla Sbrana
    Carla Sbrana

    Sono veramente indignata per quello che leggo. Chi crede che a malato, per il suo status quo, gli sia permesso di tutto (anche fare un reato o non rispettare il codice della strada) si sta sbagliando di grosso. Non confondiamo il diritto alla salute (intoccabile) con comportamenti a mio avviso rozzi ed espressione di poco senso civico. Potrei star male o dover andare a soccorrere qualcuno e ritrovarmi la macchina bloccata da altre dieci. Impariamo ad essere rispettosi delle leggi e pieni di senso civico, sicuramente vivremmo (malati o non malati) meglio.

  • Da esterno, mi vien da dire che questa è solo una questione di educazione (assente) e di codice della strada (stuprato). Le altre considerazioni mi sembran cagate fuori luogo.

  • Sarei curioso di leggere gli IP dei commentatori anonimi... sempre che l'uso del plurale sia corretto, è chiaro.

  • WOW il nobel dov'è? “QUESTE TERAPIE OSSIDATIVE sono nuove. Una è l’Ossigenoozonoterapia (somministrazione intramuscolare di miscela ossigeno-ozono), per evitare l’intervento chirurgico in malattie come le ernie al disco. L’altra è l’Ossigeno poliatomico in soluzione liquida, usata per la cura di malattie per le quali non esistono terapie risolutive, come il tumore al pancreas e alla prostata, i tumori cerebrali e le malattie degenerative del sistema nervoso centrale. Fra l’altro, l’ossigeno poliatomico si è dimostrato un buon coadiuvante nelle chemioterapie e ne riduce gli effetti collaterali “. UNO DEI MEDICI PIU’ QUALIFICATI CHE L’HA INVENTATA E’ IL DOTTORE BARCO GIOVANNI - See more at: http://www.spaziosacro.it/interagisci/blog/blog2.php/terapia-con-ossigeno-poliatomico-liquido#sthash.RxXkZQle.dpuf

  • Avatar anonimo di riccardo
    riccardo

    Carissimo Gianluigi nella vita ci sono tantissimi problemi e priorità il tuo più grande problema è che due giorni la settimana non riesci a parcheggiare la macchina sotto casa le priorità delle persone che vengono dal Dott. Barco sono di non peggiorare ma soprattutto di avere una qualità di vita migliore . Vedi quanto è piccolo il tuo personale problema rispetto a quelli che hanno i pazienti che ti occupano il tuo tanto agognato parcheggio ? Comunque se vuoi cambiare il tuo piccolo problema con il mio non ci sono problemi domattina sono sotto casa tua ad aspettarti

    • le persone non occupano il parcheggio, ma la piazza intera selvaggiamente

  • Avatar anonimo di valerio calzolani
    valerio calzolani

    Carissimo fotografo lamentoso. Ti sei chisto perchè ci sono tante auto sempre anche fino a tarda notte? Perchè appartengono a persone che sarebbero felicissime di sostituirti nel lasciare la loro auto anche a chilimetri di distanza. Non lo possono fare ,se ti va verso le tre di notte scendi e va a vedere la sofferenza di giovani e vecchi che lottano contro malattie tremende. Quando lo avrai visto forse ringrazierai la sorte,per non essere uno di loro e magari sorridendo questa volta la tua auto lasciala ancora più lontana e assapora cosa vuol dire fare una passeggiata con le tue gambe. Credimi non è un bar è un posto dove persone sensibili cercano di aiutare il prossimo. Se ti vergogni un pochino ,ti farebbe bene. Senza rancore ne astio Valerio Calzolani

    • ma dieci metri più lì al parcheggio invece che in mezzo la strada? Il camion della spazzatura che deve entrare nello studio a chiamare gli sposta la macchina davanti il bidone? La civiltà l'avete?

  • Avatar anonimo di Paolo Sanzo
    Paolo Sanzo

    Parla bene chi sta bene.

    • e chi si fa fregare?

    • Avatar anonimo di Dott. Barco
      Dott. Barco

      Caro paperino, il parcheggio sotto casa non risulta a nessuno che sia un diritto inalienabile dell'uomo, ma lo è sicuramente la salute e la "giusta cura". Purtroppo sono molte, forse troppe, le persone malate che bussano alla porta di via Hermada ed è comodo stare alla finestra e fare foto non opportune, se non altro per motivi di privacy. Ho trascorso i miei anni di liceo dai padri Carmelitani e Gesuiti, rinforzando ogni giorno il mio senso del dovere, perciò caro paperino scendi al piano terra e dai una mano, se non altro, per lasciare questo mondo un pò meglio di come l'abbiamo trovato. Cordialità Dott. Barco

      • ma se i malati hanno 50€ da regalarle per una procedura non considerata nemmeno medica, non hanno 2€ per pagare il parcheggio dietro?

Torna su
PisaToday è in caricamento