Campo nomadi di via Maggiore di Oratoio: abbattute altre 12 strutture

Le costruzioni erano vuote dopo l'allontanamento dei nuclei familiari. Le coperture erano in amianto

Prosegue l'intervento dell'amministrazione comunale per il superamento dell'insediamento abusivo in via Maggiore di Oratoio. Sono state abbattute stamani, mercoledì 26 giugno, altre 12 strutture lasciate vuote dagli occupanti, in seguito alle azioni avviate dalla Società della Salute zona pisana per allontanare i nuclei familiari che le occupavano. In qualche caso è stato necessario rimuovere prima la copertura in amianto e poi procedere all'abbattimento.

Le operazioni sono state eseguite dall'Ufficio Ambiente tramite personale di Avr, col supporto di Polizia Municipale e Polizia di Stato. Presente alle operazioni l'assessore all'ambiente Filippo Bedini, che ha valutato le prossime operazioni da intraprendere per proseguire con il piano di bonifica ambientale della zona. 

Rifiuti campo rom oratoio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato il cadavere in Arno: è dell'anziana scomparsa da Santa Maria a Monte

  • Cadavere di una donna in Arno: recupero in corso

  • Lanciano un petardo in una paninoteca sui lungarni: titolare colpito con un pugno

  • Guardia di Finanza, nuovo bando da 66 posti: chi può partecipare

  • Danneggiamenti nelle scuole durante l'occupazione, gli studenti: "Condanniamo i vandalismi, siamo dispiaciuti"

  • Scuole occupate, 'libero' l'Itis 'Da Vinci-Fascetti': danni e devastazione

Torna su
PisaToday è in caricamento