Campo nomadi di Ospedaletto: abbattutto il ponte principale

Uomini e mezzi di nuovo in azione per realizzare gli interventi necessari a prevenire il rischio di allagamenti causati dal fosso lungo via Maggiore di Oratoio. Il secondo ponte sarà buttato giù mercoledì

Quello più grande è andato giù oggi intorno alle 14, l’altro, di dimensioni minori, invece verrà abbattuto nella giornata di domani. E’ iniziato stamani l’abbattimento dei due ponti che collegavano l’insediamento abusivo di Ospedaletto con via Maggiore di Oratoio, un intervento annunciato nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale per ragioni di sicurezza statica e per garantire il corso d’acqua dal rischio di ostruzioni e conseguenti allagamenti e che, dopo le tensioni e gli episodi di violenza delle ultime settimane, consentirà anche di isolare il campo dalla zona industriale in attesa del suo smantellamento, previsto nell’ambito del piano di ridistribuzione del carico sociale delle presenze fra i diversi comuni della zona pisana e della provincia, seguito dalla Società della Salute.

Uomini e mezzi di Avr, la ditta cui è stato affidato l’intervento, sono entrati in azione stamani intorno alle dieci, sotto la sorveglianza di Vigili Urbani, Polizia e Carabinieri (che, comunque, non hanno dovuto svolgere alcun intervento) e muniti di un grande martello pneumatico montato su un escavatore, utilizzato per abbattere il ponte principale.

Domani sarà la volta dell’altro passaggio fra il campo e via Maggiore di Oratoio, dopodiché l’unico accesso rimarrà la via sul retro che collega l’insediamento con via delle Vacche, una strada bianca risistemata dall’amministrazione comunale con ghiaione e stabilizzato dopo un ampio intervento di bonifica della zona da dove, fino a questo pomeriggio, i mezzi di Avr avevano portato via circa venti tonnellate di rifiuti a cui vanno aggiunti i circa venti quintali di eternit, smaltiti separatamente con l’ausilio di una ditta specializzata incaricata di occuparsi di questa tipologia di rifiuto.

Una volta ultimati gli interventi di abbattimento sarà ultimata pure la bonifica che riguarderà la rimozione di tutte le pietre e i detriti dei due ponti caduti nel corso d’acqua e il completamento della pulizia lungo gli argini. Previsto anche il potenziamento della rete degli impianti di videosorveglianza presenti nella zona.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

Torna su
PisaToday è in caricamento