Università e Legacoop Toscana: un accordo per favorire l'occupazione dei laureati

Il protocollo d'intesa è stato siglato mercoledì a Palazzo della Giornata e avrà una durata triennale

La sigla del protocollo d'intesa. Sotto il rettore Paolo Mancarella e il presidente di Legacoop Toscana, Roberto Negrini

Gli obiettivi sono due: favorire l'occupazione dei laureati dell'Ateneo sviluppando iniziative volte a creare start-up post-universitarie in forma cooperativa epromuovendo allo stesso tempo ricerca e studi su tematiche inerenti la cooperazione. È stato firmato questa mattina, mercoledì 15 novembre, il protocollo d'intesa tra l'Università di Pisa e la Lega Regionale Toscana Cooperative e Mutue (Legacoop) che mira a promuovere le collaborazioni tra i due enti nell'ambito della didattica, della ricerca e del trasferimento tecnologico.

L'accordo è stato presentato al Palazzo alla Giornata. "Con questo protocollo - ha spiegato il rettore Paolo Mancarella - cerchiamo di dare ulteriore linfa ai nostri giovani, offrendo loro nuove opportunità per sviluppare progetti imprenditoriali. Si tratta di un ulteriore tassello della politica di apertura al territorio che l'Università di Pisa sta perseguendo in modo convinto".

Soddisfatto anche il presidente di Lega Coop, Roberto Negrini che ha sottolineato come con "l'accordo siglato questa mattina, oltre ad offrire possibili sbocchi occupazionali di qualità agli studenti, è per noi l'occasione per diffondere la cultura della cooperazione nelle università. La cooperazione offre opportunità per i giovani laureati, sia in termini di occupazione nelle cooperative già esistenti in Toscana che attraverso lo sviluppo della loro idea imprenditoriale in forma cooperativa".

Il protocollo, che sarà valido per tre anni, costituisce un accordo quadro nel cui ambito si potranno sottoscrivere convenzioni di dettaglio. Per gli studenti saranno disponibili borse di studio per tesi di laurea sul mondo della cooperazione che Legacoop si impegna a finanziare, e sarà promossa l'opportunità, sia all'interno del percorso formativo che come formazione post laurea, di svolgere tirocini e stage formativi nelle cooperative associate a Legacoop.

Tra gli scopi del protocollo, anche la definizione di progetti congiunti di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico. Nell’accordo di collaborazione è infine prevista l’organizzazione congiunta di seminari ed eventi, dei quali potranno, in particolare, avvalersi gli allievi del Contamination Lab. "Si tratta di nuovo laboratorio accademico - afferma Leonardo Bertini, delegato dell'Ateneo per la Promozione delle iniziative di spin off, start up e brevetti -  che stiamo organizzando volto a favorire la nascita di aziende spin off e aiutarle a stare sul mercato". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

Torna su
PisaToday è in caricamento