Aria di festa: è arrivato l'albero di Natale di Storo

Sarà collocato in piazza XX Settembre, davanti al Comune, e acceso l'8 dicembre. A seguire polenta per tutti

Con l'8 dicembre si entra nel vivo dell'atmosfera natalizia. E proprio sabato, alle ore 18, sarà ufficialmente acceso il maestoso albero di Natale regalato alla città di Pisa da Storo, la borgata della Valle del Chiese che nelle ultime tre estati ha ospitato la preparazione precampionato della squadra neroazzurra. L’abete è giunto nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì 5 dicembre, sul lungarno per essere collocato in piazza XX Settembre, davanti a Palazzo Gambacorti. Il grande abete rosso è alto una decina di metri e proviene proprio dal territorio di Storo.

Dopo la cerimonia inaugurale dell’albero - che si terrà alla presenza delle autorità comunali locali, di rappresentanti della società neroazzurra e di una delegazione della Valle del Chiese - è prevista una distribuzione gratuita di polenta a cura dei Polenter di Storo che cucineranno la super apprezzata polenta Carbonera. Sarà una ulteriore occasione per i tifosi neroazzurri di riassaggiarla dopo averla modo di degustarla e apprezzarla duranti i ritiri del Pisa in Valle del Chiese.

Natale: gli eventi in programma a Pisa

La presenza dell’albero di Natale della Valle del Chiese è resa possibile dagli amichevoli rapporti nati negli ultimi due anni tra Storo e Pisa, parallelamente ai ritiri precampionato effettuati in riva al Lago d’Idro dalla squadra calcistica del presidente Giuseppe Corrado. Dirette protagoniste le due amministrazioni comunali di Storo e di Pisa e sul fronte operativo il Consorzio Turistico di Valle con la presidente Daiana Cominotti e il Trentino. 

L’operazione Albero di Natale Storo - Pisa rientra tra le manifestazioni natalizie inserite nel contenitore Avvento in Valle del Chiese, ultima novità nel ricco calendario degli eventi natalizi in Trentino.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Quelli che criticano l'albero vero sono i soliti che scendono dall'auto sulla provinciale dirigendo il getto del loro pisello verso il povero tronco di un platano innocente.

  • Io preferivo l'albero dello scorso anni,anche se molto moderno,molto più ecologico,meno consumistici....poi con tutti gli alberi che quest'anno abbiamo perso,non mi sembra di trasmettere un buon messaggio

    • E la fame nel mondo, e il buco nell'ozono, e lo spread non ce li mettiamo? Benaltrismo sempre e comunque...

  • Io istintivamente avrei evitato di usare un albero vero.

  • metteteci Brignani e Buschiazzo... tanto sono PIANTATI anche loro

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Banca d'Italia: chiude la sede di Pisa

  • Cronaca

    Rubano uno smartphone e in due aggrediscono la vittima sul treno: un arresto

  • Cronaca

    Gli studenti del Matteotti cucinano per i poveri e i senza tetto della città

  • Cronaca

    Istituzioni: il nuovo Prefetto di Pisa incontra il sindaco Conti e il presidente della Provincia

I più letti della settimana

  • Maltempo, neve e ghiaccio in Toscana: è allerta meteo

  • Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Maltempo in Toscana: estesa fino a lunedì l'allerta meteo per neve e vento

  • Spacciatori arrestati e rimessi in libertà, Salvini: "Legge sbagliata, va cambiata"

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Disperso in Arno, si cerca ancora: non c'è traccia del 21enne

Torna su
PisaToday è in caricamento