Alcol e droga ai minori: più controlli nelle zone di vendita e consumo, scuole comprese (coi cani)

Istituito un tavolo di coordinamento in Prefettura, chiesto alle associazioni di categoria un codice di autoregolamentazione per la vendita

Si è tenuto stamani, 29 agosto, la riunione di coordinamento in Prefettura dedicata al potenziamento delle azioni di prevenzione e contrasto ai fenomeni dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche da parte dei minorenni. Presenti all’incontro erano anche gli assessori Bonanno e Gambaccini del Comune di Pisa, la Consigliere Coli della Provincia, il Questore Rossi, il Colonnello Bellafante, Comandante dei Carabinieri, il Colonnello Franzese, Comandante della Guardia di Finanza, il dott. Tizzanini, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, ed il Dott. Lamanna, dirigente del Ser.d di Pisa.

E' stato evidenziato da Lamanna come "i fenomeni in questione tendono ad interessare un numero sempre maggiore di giovanissimi (fascia di età sino a 20 anni) e che è ormai costante un abbassamento dell’età di primo consumo delle sostanze alcoliche". L'obiettivo comune è quindi quello di una maggiore collaborazione, sia per la sensibilizzazione quanto per operazioni di contrasto efficaci e mirate nelle zone della città più sensibili, come le scuole, ma anche quelle più colpite dallo spaccio e già conosciute dalle forze dell'ordine. 

In questo senso il Prefetto Castaldo ha disposto, nell’immediato e con il coordinamento tecnico del Questore, l’intensificazione da parte delle Forze di Polizia in questi campi:
- azione di contrasto allo spaccio di droga, con particolare riferimento alle aree di approvvigionamento ed in quelle più a rischio;
- di mirati controlli sulla vendita di alcool, disciplinata da puntuali disposizioni normative che la vietano ai minori e prevedono sanzioni in caso di violazione; della vigilanza nei pressi degli istituti scolastici, anche mediante l’impiego di unità cinofile;
- lotta all’abusivismo commerciale.

Il Prefetto ha anche disposto la istituzione in Prefettura di un tavolo che monitorerà la realizzazione delle iniziative intraprese attraverso verifiche periodiche dello stato di attuazione. Su tali misure il Comune di Pisa ha assicurato la piena disponibilità della Polizia Municipale che ha specifiche competenze, specie in materia di polizia amministrativa locale. Il Prefetto ha anche rivolto al Dirigente dell’Ufficio scolastico l’invito al massimo coinvolgimento degli istituti scolastici affinchè siano incrementati gli incontri informativi/formativi con i giovani e le famiglie.

Sarà accolta poi nei prossimi tavoli in Prefettura la richeista delle associazioni di categoria degli esercenti pubblici, che saranno quindi accolte al tavolo e per le quali è auspicata "l’adozione di un codice di autoregolamentazione" per un "più efficace contrasto all’uso di alcol da parte dei minori".

Il tavolo ha concluso i lavori aggiornandosi ad un prossimo incontro nel corso del quale, alla luce degli approfondimenti compiuti, potranno essere pianificate ulteriori concrete azioni operative aperte anche ad altri soggetti e categorie. Il Prefetto Castaldo ha espresso infine "il vivo ringraziamento ai presenti per la piena condivisione degli obiettivi in questa delicata materia che esige di mantenere sempre alta l’attenzione delle istituzioni, obiettivi che potranno essere perseguiti solo grazie ad una forte azione corale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

Torna su
PisaToday è in caricamento