Cascina, allarme bomba a scuola: volevano sfuggire al compito

Uno studente di un'altra scuola cascinese era stato spinto da alcuni amici, alunni del"Pesenti", a compiere una telefonata anonima da una cabina: ma le telecamere lo hanno inchiodato

Aveva chiamato la scuola, l'Itc "Pesenti" di Cascina, da una vicina cabina telefonica lanciando un falso allarme bomba. Il fatto avvenne lo scorso 29 febbraio e oggi i Carabinieri hanno individuato l'autore del gesto, uno studente minorenne denunciato per procurato allarme, mentre altri quattro giovani sono stati denunciati per istigazione a delinquere. Il motivo della telefonata anonima? Evitare un compito in classe.

Nei pressi della cabina da cui è partita la telefonata ci sono telecamere posizionate dal Comune e l'analisi dei filmati ha permesso di vedere l'autore della chiamata, poi denunciato in stato di libertà. Si tratta di uno studente livornese dell'istituto d'arte di Cascina che era stato istigato, secondo le indagini dei militari dell'Arma, dagli altri quattro, anche loro livornesi, ma studenti dello stesso "Pesenti", che volevano sfuggire al compito. (fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

Torna su
PisaToday è in caricamento