Museo di Storia Naturale di Calci: nuovo allestimento 'Grotta del Leone, l'uomo preistorico sul Monte Pisano'

L'inaugurazione è prevista venerdì 30 novembre alle 16. L'area sarà composta da una ricostruzione della grotta di Agnano con sito archeologico, insieme a reperti e modelli fossili

Il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa nella Certosa di Calci (Via Roma, 79, Calci, Pisa) si arricchisce di una nuova area dedicata alla preistoria. Sarà inaugurato infatti venerdì 30 novembre alle ore 16 il nuovo allestimento 'Grotta del Leone, l’uomo preistorico sul Monte Pisano', realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Ateneo e finanziato dalla Fondazione Pisa.

Il nuovo settore espositivo si sviluppa in due ambienti. Nella prima sala si trova una suggestiva ricostruzione della Grotta del Leone di Agnano, all’interno della quale i visitatori potranno osservare un sito archeologico durante le fasi di scavo e toccare con mano alcuni modelli di fossili e di manufatti ritrovati. Nella seconda sala, allestita per la prima volta dalla professoressa Renata Grifoni Cremonesi nel 2007 con la mostra 'Preistoria del Monte Pisano', sono esposti i principali reperti rinvenuti a Grotta del Leone e in due altri siti dell’area pisana, il Riparo La Romita di Asciano e il sito di Dune di Poggio di Mezzo a San Rossore. Accanto ai reperti archeologici i visitatori potranno osservare ricostruzioni sperimentali e conoscere la storia del territorio e delle ricerche attraverso un ricco apparato grafico ed una postazione multimediale, che permetterà di accedere a contenuti ed approfondimenti sulla preistoria.

Le due sale espositive sono collegate da un corridoio di accesso nel quale sarà possibile ammirare un pannello con scene di vita preistorica, realizzato da Mauro Cutrona, uno dei principali paleoartisti italiani.

Le ricerche archeologiche dell’Università di Pisa nella Grotta del Leone di Agnano furono avviate da Ezio Tongiorgi, dal 1947 al 1950, e proseguite da Antonio Mario Radmilli dal 1970 al 1974. Dal 2015 sono ripresi gli scavi a cura di Giovanna Radi e in collaborazione con il Museo di Storia Naturale ed è proprio questa la cornice in cui è nato il progetto del nuovo allestimento.

In occasione dell’inaugurazione sono previsti gli interventi di Roberto Barbuti, direttore del Museo di Storia Naturale Università di Pisa, Massimiliano Ghimenti, sindaco del Comune di Calci, Claudio Pugelli, presidente della Fondazione Pisa, Andrea Muzzi, soprintendente SABAP province di Pisa e Livorno, Simone Farina del Museo di Storia Naturale, Giovanna Radi del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere e Lucia Angeli, responsabile scavi Grotta del Leone. Seguirà la visita alla nuova esposizione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

Torna su
PisaToday è in caricamento