mercoledì, 23 luglio 22℃

Anniversario della Liberazione: una giornata di commemorazioni

Il Comune di Pisa ha omaggiato tutti i protagonisti della Liberazione pisana: dopo le celebrazioni sono state deposte corone di alloro davanti alla lapide dei caduti che si trova sotto le Logge di Palazzo Gambacorti

Redazione 2 settembre 2012

"Il ricordo e l’omaggio doveroso ai protagonisti della Liberazione non è un rito formale, bensì una necessità doverosa - Così il vicesindaco di Pisa Paolo Ghezzi, è intervenuto questa mattina alla commemorazione per il 68° anniversario della Liberazione di Pisa - visto che il trascorrere del tempo rischia di far sbiadire la memoria di quegli eventi nonchè un’occasione per riflettere sul nostro tempo, trovando una fonte d’ispirazione importante per le difficoltà di questi giorni proprio nello spirito unitario che animò l’impegno di tanti uomini coinvolti nella ricostruzione del Paese distrutto dalla guerra".

Alla cerimonia sono intervenuti anche il prefetto Francesco Tagliente, la presidente del Consiglio Comunale Titina Maccioni, l’assessore comunale Luisa Chiofalo e il presidente dell’Anpi di Pisa Giorgio Vecchiani. Hanno partecipato anche i rappresentanti dell’amministrazione provinciale e di tutte le altre principali istituzioni cittadine, civili e militari. Prima della cerimonia sono state deposte le corone d'alloro davanti alla lapide dei caduti che si trova sotto le Logge di Palazzo Gambacortii.

Annuncio promozionale

Celebrazioni e momenti di riflessione proseguiranno anche nei prossimi giorni: mercoledì 5 settembre sarà ricordato l’anniversario della firma delle leggi razziali del 1938, il giorno successivo l’eccidio di casa Roques, domenica 9 la commemorazione del Maggiore Gian Paolo Gamerra al cimitero di Riglione e quella dell’eccidio di San Biagio.

Centro Storico
commemorazioni

Commenti