Caso Ragusa, la sentenza: condanna a 20 anni per Antonio Logli

Confermata la sentenza di primo grado di omicidio e distruzione di cadavere

(foto d'archivio)

Il secondo grado della Corte d'Assise d'Appello di Firenze ha deciso: per la giuria Antonio Logli ha ucciso Roberta Ragusa e ne ha distrutto il cadavere. Confermata la pena del primo grado, cioè 20 anni di reclusione. La decisione è arrivata alle 18, dopo oltre 6 ore di camera di consiglio.

La Corte ha anche confermato per l'uomo l'obbligo di residenza nel comune di San Giuliano Terme e il divieto di allontanarsi dalla provincia di Pisa dalle 21 alle 6. La pubblica accusa aveva chiesto alla Corte invece che, in caso di condanna, fosse disposta la misura di custodia cautelare.

L'udienza è iniziata stamani, 14 maggio, dove si era interrotta lo scorso 28 marzo, cioè con l'intervento del secondo avvocato di Antonio, Saverio Sergiampietri, dopo la lunga esposizione del collega Roberto Cavani di quasi un mese fa. La Procura non ha voluto replicare, mentre lo hanno fatto le parti civili. E' seguito l'ultimo intervento di Cavani, con poi la camera di consiglio partita alle 11.30.

Il verdetto negativo per Logli, certamente, sarà impugnato in Cassazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Dai Loglino un fa quella faccia li...dalla vita 'da galera' che facevi con la tu moglie ( che non si sa che fine ha fatto o le hai fatto fare) al don bosco non ci deve essere tanta differenza. Ti si porta le arance promesso !

  • Ora mi sembra che un ride più!! gli manca l'ultimo giudizio poi si va in galera..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Voli sopra la città: raccolte oltre 1500 firme per chiedere la fine dell'inquinamento acustico

  • Cronaca

    Il Gruppo Leonardo presenta AWHERO, un elicottero tutto 'pisano'

  • Cronaca

    Case popolari, parapiglia a Sant'Ermete: feriti due vigili urbani

  • Politica

    Caso Laurora: la maggioranza si spacca sulla richiesta di dimissioni

I più letti della settimana

  • San Giuliano Terme: cadavere ritrovato vicino ad un fosso

  • Cadavere impiccato a San Giuliano Terme: è suicidio

  • Intervento chirurgico eccezionale a Cisanello: salvato paziente in gravi condizioni

  • Incidente a Migliarino: auto fuori strada dopo l'impatto

  • Via Cattaneo: chiusa la macelleria islamica

  • Vive in cantina, occupa una casa in Sant'Ermete e il Comune gli fa causa: "Uno dei tanti casi, servono risposte"

Torna su
PisaToday è in caricamento