Spacciava cocaina sul lungomare di Tirrenia: arrestato e rimesso in libertà

L'uomo, un 32enne, è stato sorpreso venerdì sera mentre stava cedendo la sostanza stupefacente ad un giovane del posto

La Polizia di Pisa ha arrestato ieri sera, venerdì 14 settembre, sul lungomare di Tirrenia, un 32enne rumeno incensurato, dopo che è stato sorpreso a spacciare cocaina. Gli agenti, diretti dalla dottoressa Sverdigliozzi, sono entrati in azione con l’obiettivo di stroncare un’attività di spaccio che aveva trovato terreno fertile sul litorale. Nello specifico gli agenti hanno notato uno scambio fra due persone, un uomo, sott'osservazione da tempo, e un giovane del posto, ed hanno quindi deciso di entrare in azione. 

Il primo ad essere stato fermato è stato l'acquirente che non ha potuto far altro che consegnare la droga ai poliziotti. Quindi l'altro uomo, fermato dopo un breve inseguimento, è stato perquisito e trovato in possesso della droga e di soldi, ritenuti provento dell'attività di spaccio. Gli agenti hanno quindi perquisito anche la casa del 32enne, rinvenendo altra sostanza stupefacente, una bilancina di precisione e tutto il necessario per il confezionamento. Tutto è stato posto sotto sequestro.

L’acquirente verrà segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanza stupefacente mentre l'altro, cittadino rumeno risultato incensurato, su disposizione del Pm di turno è stato arrestato in regime di arresti domiciliari. Stamani, dopo la convalida dell’arresto, è stato rimesso in libertà in attesa del dibattimento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (12)

  • Insomma il problema sono sempre gli spacciatori al minuto rimessi in libertà. Mai il fiume di droga che GIRA XKE RICHIESTO DAL Mercato. Ovvero i consumatori. O si riduce la richiesta o continueremo a discutere sul rilasciare o trattenere il piccolo spacciatore.

  • e invece gli italiani che pippano... da fargli un monumento, orco zio...!!!

  • uccel di bosco, libero di spacciare dove vuole

  • Ma come non capite un ca@@o! I magistrati applicano la legge, per tenere una persona in carcere senza processo devono ricorrere delle condizioni precise ed evidentemente qui non ricorrono. Tutti magistrati dall’alto del vostro diploma di terza media preso a 15 anni coi punti del Mulino Bianco. Le carceri già scoppiano, figuriamoci se cominciamo a metterci dentro anche chi non è stato ancora processato. Poi che si debba andare in carcere in seguito a una condanna comminata in un processo pensavo che fosse un cardine della civiltà assodato da circa tre secoli, però leggendo i commenti dei soliti ghiozzi devo constatare che non è ancora cosí. C’è anche il minorato che crede alla bufala dello spacciatore che sarebbe stato rimesso in libertà perché lo spaccio è il suo unico lavoro... madonna, qualsiasi articolo che apri ci trovi sotto il freak show di dementi

    • Caro Francesco, io non ti ho offeso, quindi minorato te lo puoi tenere bello stretto... e anche demente

    • La legge prevede la pericolosità sociale per la carcerazione preventiva ... poi permettimi ... non arrestare i delinquenti perchè le carceri sono piene è come fermare l’orologio se si è in ritardo a un’appuntamento !!!

    • Avatar anonimo di Gino
      Gino

      Quando uno viene colto in flagrante..c’è poco da processare..hanno inventato il processo per direttissima..caro laureato in perbenologia...

  • La crema che viene dall'est

  • rimesso in liberta'? che senso ha avuto arrestarlo? ahh gia' e' l'unico lavoro che ha!!!

  • chi lo ha rimesso in libertà è proprio un imbecille al quale auguro il peggior male dalla vita

    • Potrebbe recarsi dal magistrato che lei qualifica in quel modo, aggiungendo gli auguri che ha espresso e dirglielo di persona. O il coraggio le viene solo dietro l'anonimato e il mezzo virtuale. Poi l'interessato le spiegherebbe i motivi per cui queste decisioni, scomode e controintuitive, i magistrati sono costretti a prenderle. Probabilmente riuscirebbe a farle vedere chi è l'imbecille fra i due. Se le leggi attuali non le picciono, ne parli al suo Ziello, il cui compito è scriverle. Chi deve applicarle non ha quei margini che i moti intestinali di chi si diletta a spararle grosse dalla rete vorrebbero...

      • Se non ci fosse discrezionalità non servirebbero i magistrata, la legge è gioco forza astratta e i magistrati la applicano al caso reale. Detto questo i politici con l’azione legislativa potrebbere orientare i giudizi dei magistrati verso un maggior rigore... non per populismo, rivalza o fascismo strisciante ... solo per non farci prendere in giro da certi soggetti !!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Controlli in centro: droga e merce contraffatta nel mirino dei carabinieri

  • Cronaca

    Multata per aver viaggiato con l'auto con targa straniera: "Vittima di ingiustizia"

  • Cronaca

    Barca diretta a Marina di Pisa si incaglia alla Meloria: è mistero

  • Cronaca

    La Società della Salute lascia la gestione dei centri di accoglienza straordinaria

I più letti della settimana

  • Via Corridoni: principio d'incendio nei locali dell'Agenzia delle Entrate

  • Lanciano liquido contro due passanti da uno scooter in corsa

  • Raid alle auto in sosta: finestrini spaccati in tutto il centro storico

  • Raid alle auto in sosta: c'è un fermato

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 gennaio

  • Furti nei parcheggi dei supermercati: fermate due 50enni

Torna su
PisaToday è in caricamento