Riglione, avevano mazze, tirapugni, taser e pistole: due arresti

I due giovani finiti in manette erano a bordo di un'auto di grossa cilindrata quando sono stati fermati dai Carabinieri

Il materiale sequestrato dai Carabinieri

Servizio straordinario di controllo del territorio a Pisa nel pomeriggio del 28 febbraio e nella tarda serata del 1° marzo, così come stabilito dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Impegnati i militari del Comando Compagnia Carabinieri di Pisa e quelli della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione 'Toscana', inviati di rinforzo dal Comando Generale.
Le zone maggiormente controllate sono state in particolare quelle a ridosso del centro storico e periferiche.

A Riglione sono state fermate due persone, un italiano 31enne ed un albanese di 27 anni, che procedevano a bordo di un’auto di grossa cilindrata. A seguito di perquisizione, estesa successivamente anche al domicilio, i due giovani sono stati trovati in possesso di due pistole semiautomatiche, una pistola revolver, munizioni, tre mazze da baseball, due manganelli, un tirapugni e un taser, oltre alla somma di 2500 euro in contanti.

Le armi da fuoco e le munizioni sono risultate essere provento di furto e rapina avvenuti circa un mese fa nella provincia di Firenze e di Livorno. I due uomini, pregiudicati, sono stati arrestati per detenzione abusiva di armi in concorso e ricettazione e sono stati condotti presso il carcere Don Bosco.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Principio di incendio al Centro dei Borghi: evacuato

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 21 e 22 settembre

Torna su
PisaToday è in caricamento