Sicurezza, controlli durante le feste: arresti e denunce per droga

Due stranieri non regolari sono stati portati a Potenza per il rimpatrio, altri due si trovavano in città anche se dovevano essere in carcere

In occasione delle festività pasquali la Polizia di Stato di Pisa ha intensificato l’attività di controllo sul territorio, concentrando la propria attività nell’area del centro storico ed aumentando le identificazioni nelle strutture ricettive. Sono state battute in particolare le aree di piazza Gambacorti, con controlli mirati antidroga.

Proprio durante uno di questi servizi, sabato pomeriggio 20 aprile, gli uomini della Squadra Volante hanno fermato e perquisiti tre stranieri di nazionalità tunisina, visti muoversi con atteggiamento sospetto. Effettuata la perquisizioni i tre sono stati trovati in possesso di sostanza stupefacente di tipo hashish ed eroina e due sono risultati non in regola con le norme attinenti al soggiorno. I tre uomini sono stati denunciati e i due irregolari, la mattina di Pasqua, sono stati accompagnati presso il CPR di Potenza, dove permarranno fino al rimpatrio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività della Squadra Volante sono proseguite per tutta la domenica ed il lunedì di Pasquetta. Durante i controlli svolti in alcuni B&B è stato rintracciato un soggetto 30enne di nazionalità albanese, ospite di un albergo, che doveva scontare tre anni di carcere per reati di droga commessi nella zona di Genova e provincia nel 2009. L’uomo è stato così catturato ed ora si trova in carcere al Don Bosco. Stessa sorte è toccata ad un tunisino 30enne che, mentre circolava su Lungarno Pacinotti, ha tentato di eludere il controllo di polizia. L’uomo è stato bloccato e dopo la verifica sulla banca dati è risultato destinatario di una ordinanza di custodia cautelare per reati legati alla droga emessa dal GIP di Pisa. Anche lui ora si trova al Don Bosco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

Torna su
PisaToday è in caricamento