Bullismo a scuola: arrestato un 18enne

Il giovane, sospettato di aver commesso atti di prevaricazione all'interno dell'istituto alberghiero, è finito in manette dopo aver cercato di sottrarsi all'identificazione. I controlli proseguiranno

E' stato arrestato dai vigili urbani di Pisa un marocchino di 18 anni, con precedenti denunce per furto, ricettazione, rissa, rapina e guida senza patente. Il giovane è ritenuto responsabile, insieme ad un complice, di aver commesso atti di bullismo nei confronti di alcuni studenti dell'istituto alberghiero 'Matteotti'. Era accusato di resistenza a pubblico ufficiale per essersi sottratto violentemente all'identificazione ed ha patteggiato nel processo per direttissima sei mesi di reclusione (pena sospesa).

Da giorni gli agenti della Municipale stavano effettuando servizi intorno alla scuola dopo avere ricevuto varie denunce di episodi di prevaricazione subiti da alcuni alunni da parte di un gruppo di giovani che non frequentano l'istituto. L'ultimo episodio risale a pochi giorni fa quando un adolescente è stato aggredito e minacciato di ulteriori ritorsioni se avesse denunciato l'accaduto. Da qui sono partite le indagini con il successivo blitz degli agenti in borghese che hanno sorpreso due ragazzi, tra i quali appunto il 18enne che, alla richiesta di documenti, ha dato in escandescenza, spintonando i vigili e cercando di fuggire. Alla fine è stato fermato e arrestato.

La Polizia Municipale proseguirà i controlli nelle altre scuole superiori della città perchè ritiene che il gruppo di bulli abbia colpito anche in altri istituti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Incidente tra due auto e un camion all'ingresso della Fi-Pi-Li

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento