Rubò una bici e il marsupio di un camionista: in carcere

L'uomo aveva commesso due furti nel giro di pochi minuti. Per lui si sono spalancate le porte del carcere

Ieri sera, 6 agosto, i Carabinieri della Stazione di Pontedera, con il supporto del Nucleo Cinofili di San Rossore e della Compagnia di Intervento Operativo di Firenze, hanno localizzato e catturato, dopo un breve e vano tentativo di fuga, un italiano di 47 anni, destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Pisa, per i reati commessi lo scorso 25 luglio, quando, di prima mattina, si era introdotto nel garage di un'abitazione e aveva rubato una bicicletta. Subito dopo, aveva sottratto, da un camion che stava procedendo allo scarico merci in favore di un supermercato del posto, il marsupio del conducente, con portafogli e altri effetti personali. I Carabinieri lo avevano scovato a casa di una conoscente e arrestato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Tutti i criminali dentro

    • Concordo ... e buttare via la chiave !!!

  • Gli italiani tutti dentro.. I rom borseggiatori non c'è verso..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lanciarono liquido dallo scooter sui passanti: denunciati due minorenni

  • Offerte di lavoro

    'Borsa Mercato Lavoro' alla Leopolda: 600 offerte e colloqui con le aziende

  • Cronaca

    Cena di beneficenza per l'istituto Matteotti vandalizzato: raccolti quasi 2500 euro

  • Cronaca

    Come sopravvivere nella ricerca di nuovi mondi: a Pisa il corso 'Space Biology'

I più letti della settimana

  • Incidente in via del Nugolaio a Cascina: morta una donna

  • Trascinata dall'auto del fidanzato: è grave

  • Tatuatore pisano tiene in ostaggio due persone armato di pistola e coltello: arrestato

  • Vive in cantina, occupa una casa in Sant'Ermete e il Comune gli fa causa: "Uno dei tanti casi, servono risposte"

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 16 e 17 febbraio

  • Degrado in via Cattaneo, Nap-FdI: "Quartiere ghetto, servono più controlli"

Torna su
PisaToday è in caricamento