Castelfranco di Sotto, sequestrati 180 chili di hashish: nascosti anche in camera del figlioletto

In manette sono finiti due cittadini marocchini che importavano droga dal Marocco, sostanza destinata poi al mercato di tutta la Toscana

La droga sequestrata

La Squadra Mobile di Firenze li pedinava da un po', fino all'arresto, avvenuto sabato 14 gennaio ma la cui notizia è stata diffusa solo martedì.

Si tratta di due cittadini marocchini di 42 e 53 anni, che avevano ricevuto un ingente quantitativo di hashish (oltre 182 chili) proveniente dal Marocco, via Spagna, stupefacente destinato al mercato della droga di tutta la Toscana.

Gli arresti sono avvenuti a Castelfranco di Sotto. Gli agenti della Questura di Firenze, dopo avere seguito gli spostamenti del 53enne, sospettato di essere un trafficante di droga e passato anche per il capoluogo fiorentino, hanno sorpreso i due uomini sotto l'abitazione del più giovane a Castelfranco.

I due stavano parlando presso l'auto del 53enne: nella vettura sono stati trovati circa 200 grammi di hashish. Gli agenti hanno quindi perquisito anche l'appartamento del 42enne, trovando oltre 182 chili della stessa sostanza.
La maggior parte della droga era suddivisa in ovuli, di circa 10 grammi ciascuno. Parte dell'hashish era nascosto nella camera del bambino del 42enne. Il valore complessivo dell'hashish sequestrato avrebbe fruttato sul mercato degli stupefacenti guadagni per oltre 1 milione di euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Principio di incendio al Centro dei Borghi: evacuato

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 21 e 22 settembre

  • Temporali in arrivo: allerta meteo arancione su tutta la Toscana

Torna su
PisaToday è in caricamento