Castelfranco di Sotto, sequestrati 180 chili di hashish: nascosti anche in camera del figlioletto

In manette sono finiti due cittadini marocchini che importavano droga dal Marocco, sostanza destinata poi al mercato di tutta la Toscana

La droga sequestrata

La Squadra Mobile di Firenze li pedinava da un po', fino all'arresto, avvenuto sabato 14 gennaio ma la cui notizia è stata diffusa solo martedì.

Si tratta di due cittadini marocchini di 42 e 53 anni, che avevano ricevuto un ingente quantitativo di hashish (oltre 182 chili) proveniente dal Marocco, via Spagna, stupefacente destinato al mercato della droga di tutta la Toscana.

Gli arresti sono avvenuti a Castelfranco di Sotto. Gli agenti della Questura di Firenze, dopo avere seguito gli spostamenti del 53enne, sospettato di essere un trafficante di droga e passato anche per il capoluogo fiorentino, hanno sorpreso i due uomini sotto l'abitazione del più giovane a Castelfranco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due stavano parlando presso l'auto del 53enne: nella vettura sono stati trovati circa 200 grammi di hashish. Gli agenti hanno quindi perquisito anche l'appartamento del 42enne, trovando oltre 182 chili della stessa sostanza.
La maggior parte della droga era suddivisa in ovuli, di circa 10 grammi ciascuno. Parte dell'hashish era nascosto nella camera del bambino del 42enne. Il valore complessivo dell'hashish sequestrato avrebbe fruttato sul mercato degli stupefacenti guadagni per oltre 1 milione di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

Torna su
PisaToday è in caricamento