Carta sbriciolata al posto della cocaina: arrestato 34enne

Dopo aver venduto una finta dose di cocaina, un tunisino di 34 anni è stato arrestato perché ritenuto responsabile di rapina, tentata estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri del Comando Provinciale di Pisa hanno arrestato un tunisino di 34 anni: A.A.K   pluripregiudicato e senza regolare permesso di soggiorno. L'uomo è stato fermato con l'accusa di di rapina, tentata estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I fatti sono iniziati nel pomeriggio dell'8 settembre: l'uomo si trovava in Piazza delle Vettovaglie e stava cedendo una dose di cocaina ad un altro uomo. Il tossicodipendente che l'aveva acquistata si era appartato per consumarla ma si era accorto subito che si trattava di carta sbriciolata.

L'uomo era tornato dallo spacciatore per reclamare la vera cocaina, ma il tunisino lo ha aggredito lanciandogli  una catena nell’avambraccio e rubandogli la bicicletta che gli avrebbe ridato solo in cambio di cento euro. Il 34enne  è stato pedinato per le vie cittadine dai Carabinieri ed è stato bloccato sul Lungarno Pacinotti. Dalle indagini è emerso che il tossicodipendente si riforniva spesso dal tuniso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • 'L'Amica geniale' fa tappa a Pisa e alla Normale: appuntamento in prima serata su Rai 1

Torna su
PisaToday è in caricamento