Assemblea del Ctp 6 sulla movida: la posizione di Confesercenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

“Dall’assemblea di mercoledì sera emerge un quadro di grandissima preoccupazione soprattutto da parte dei residenti. E’ del tutto evidente che il degrado del centro, a causa delle degenerazioni di una movida fuori controllo, deve essere considerato una emergenza”. Questo il commento di Antonio Veronese, presidente area pisana di Confesercenti, presente mercoledì all’assemblea convocata dal Ctp6. “Crediamo che si debba intervenire immediatamente – aggiunge – con interventi concreti. Il decentramento della movida è una idea da studiare, valutare, ma con tempi incompatibili con l’emergenza del momento. Le soluzioni immediate rimangono due: più controlli (ad esempio a Campo de Fiori a Roma il problema è stato risolto con due blindati della polizia fissi) o una chiusura di piazza Cavalieri controllata ed a tempo. Se qualcuno ha altre proposte percorribili e forse anche meno traumatiche – conclude Antonio Veronese -, è il momento di presentarle. Non c’è davvero più tempo”.

Torna su
PisaToday è in caricamento