Giustizia: assolti i due studenti pisani anti-Gelmini

I due ragazzi di Marina di Pisa sono stati assolti insieme agli altri otto imputati nel corso del processo che si è tenuto a Roma. Erano stati accusati di lesioni a pubblico ufficiale, ma il fatto non sussiste

Sono stati assolti Nicola Corsini, maturando dello scientifico Buonarroti, e Andrea Donato, studente della facoltà di scienze politiche, i due ventenni di Marina di Pisa che erano stati arrestati il 14 dicembre scorso a Roma, nel corso della manifestazione contro il ministro Gelmini, poi sfociata in una rivolta sulla fiducia al governo. 

I due giovani sono stati assolti per non aver commesso il fatto. Così si è concluso con questa sentenza il processo a Roma per i due ragazzi che erano stati accusati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. La terza udienza, davanti al collegio della quarta sezione penale del tribunale capitolino, con la scelta del rito abbreviato, è terminata con l'assoluzione di tutti gli imputati che erano finiti sotto inchiesta per i famosi scontri romani. Delle 22 persone che furono fermate, ne furono rinviate a giudizio 8, tra cui appunto i due giovani pisani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento