homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Attentato Brindisi: Veronica dimessa dal Centro Ustioni di Pisa

Veronica Capodieci è stata dimessa dopo 40 giorni di ricovero e interventi nel Centro Grandi ustionati di Pisa. La ragazza sarà trasferita al Centro riabilitativo delle Terme di Casciana

Veronica Capodieci era la ragazza più grave tra quelle rimaste ferite nell'attentato di Brindisi. Oggi ha lasciato l'ospedale pisano per essere trasferita al centro riabilitativo delle Terme di Casciana, dove sarà sottoposta a cure fiosioterapiche e riabilitative fisiche e psicologiche.

Le sue condizioni sono decisamente migliorate, era ricoverata a Pisa dal 24 maggio scorso presso il Centro grandi ustionati dell'ospedale di Cisanello e in queste settimane ha subito numerosi interventi chirurgici e ricostruttivi, per la ricostruzione delle lesioni causate dall'esplosione, tutti perfettamente riusciti. 

I medici dell'Azienda ospedaliera pisana continueranno comunque a seguire l'evoluzione clinica della paziente e manterranno uno stretto contatto con la struttura sanitaria di Casciana Terme. Veronica è stata costantemente supportata dai genitori, trasferiti a Pisa dal primo giorno. Il padre si è chiuso in un silenzio assoluto, che non ha infranto neppure in occasione dell'arresto di Giovanni Vantaggiato, reo confesso dell'attentato nella scuola 'Falcone Morvillo'.

"Oggi siamo felici: giornate come questa restano impresse per tutta la vita, perché ci ripagano del lavoro difficile che facciamo quotidianamente - Ha detto all'ansa Antonio Di Lonardo, direttore del Centro Ustioni di Pisa - La ragazza è uscita con le sue gambe appoggiandosi al fratellino e possiamo dire che è perfettamente guarita dalle ustioni. Dopo le medicazioni e le cure fisioterapiche tornerà a fare una vita completamente normale. Nel reparto, dove è stata coccolata per quasi due mesi, stamani abbiamo fatto una piccola festicciola per salutarla. E ora che se ne è andata, è come se avessimo perso un pezzetto di noi".

Di Lonardo ha voluto condividere i meriti della guarigione di Veronica con i colleghi pugliesi: "La ragazza ci ha ringraziato - ha concluso - ma il primo grazie va ai chirurghi che l'hanno operata subito dopo l'attentato, regalandole una speranza di vivere. Ci ha detto che presto andrà all'ospedale di Lecce per incontrare i medici e gli infermieri che l'hanno salvata".

Sono seguite anche le parole di gratitudine del sindaco Marco Filippeschi: "Facciamo a Veronica i nostri migliori auguri, perché guarisca completamente. Ringrazio di cuore il professor Antonio Di Lonardo e i suoi collaboratori del Centro ustioni di Pisa: la città vi è grata e tutto il Paese ha apprezzato il vostro lavoro, svolto con grande discrezione. La ragazza avrà cure più leggere nel nostro territorio e le auguriamo di tornare presto dai suoi amici e nella sua terra".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di gianni
    gianni

    Sono un ragazzo Leccese.........Che bello vedere l'amore e la passione che questi GRANDI MEDICI ci mettono quotidianamente. Per fortuna esiste questa Italia....diversa da quella piena di scandali nella sanità che quotidianamente leggiamo. Grazie Pisa.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Pontedera, malore al supermercato Panorama: muore 51enne

  • Cronaca

    Viale Gramsci, lite sfocia in rissa: coinvolte 30 persone

  • Sport

    Caos Ac Pisa 1909: la Ternana fa ricorso contro il rinvio della partita

  • Cronaca

    Disabilità, contributo fino a 1000 euro mensili: aperto il bando

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana: morto il professor Virgilio Facchini

  • Terremoto, serve sangue: il Centro trasfusionale di Cisanello aperto con orario continuato

  • Terremoto nel Centro Italia: a Pisa parte la raccolta di alimenti

  • Pontedera, fuori strada con l'auto: è morto Luigi Doni

  • Sicurezza, controlli della Polizia: denunciato un 20enne per atti osceni

  • Viale Gramsci, lite sfocia in rissa: coinvolte 30 persone

Torna su
PisaToday è in caricamento