Degrado, atti vandalici al Teatro di Calambrone: "L'area è in abbandono"

Interrogazione del Consigliere di Noi Adesso Pisa Maurizio Nerini sulla situazione della struttura e sui tempi di recupero

Il Teatro di Calambrone sfregiato da atti vandalici e pericolosamente lasciato accessibile. E' questo il contenuto dell'interrogazione a risposta scritta depositata oggi, 1 giugno, dal consigliere comunale di Noi Adesso Pisa Maurizio Nerini, con cui si chiede alla Giunta quali controlli sono stati effettuati nel tempo e che misure saranno prese per la tutela del bene e della sicurezza.

"In una delle sedute della 1° Commissione di Controllo e Garanzia dell'aprile scorso - racconta Nerini - si parlava della gestione del verde e furono visionate insieme al dirigente Arch. Daole delle fotografie impietose sullo stato della struttura Teatro delle Colonie a Calambrone, oggetto di numerosi sopralluoghi in passato. In quella sede furono anche prospettate le risposte avute dai cittadini che abitano nelle vicinanze alle segnalazioni, effettuate sul sito circa gli atti vandalici e dichiarate 'risolte' o 'non di competenza'. In questi giorni ho ricevuto altre segnalazioni di atti vandalici che adesso riguardano anche una quantità enorme di scritte apposte sui marmi ripuliti a suo tempo".

"Le recinzioni - valuta il consigliere - non sono assolutamente state sistemate e l'area è in un abbandono totale. Si aggiunge che più volte è stato dichiarato che nessun tipo di intervento è possibile perché tutto è bloccato, recependo alla lettera un assurdo e incomprensibile ODG, vergato a penna da più calligrafie, stilato in 1° Commissione consiliare il 25 novembre 2015, che recita: 'In merito all’intervento n° 171 Teatro ex ospedale americano – realizzazione strutture a servizio, si ritiene che realizzare delle parti relative ai servizi e al punto di ristoro sia subordinato all'individuazione di un soggetto gestore'".

Quindi Nerini chiede anche "perché e chi ha risposto che le situazioni descritte erano 'risolte' o 'non di competenza', se la Soprintendenza sia stata informata dei danni che sono stati causati alle strutture in marmo e se si sono stimati i danni stessi; se effettivamente l'ODG citato abbia o meno interrotto qualsiasi tipo di iniziativa sulla struttura e cosa si intenda fare per arrivare un auspicabile recupero dell'area e del suo utilizzo in tempi decenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Scontro auto-pullman a Palaia: studenti restano bloccati all'interno dell'autobus

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

Torna su
PisaToday è in caricamento