Centro storico e stazione: controlli a raffica contro la microcriminalità

A partire da lunedì servizi rafforzati come disposto dal prefetto Castaldo. Sabato servizi antiabusivi

Servizi capillari di controllo del territorio per contrastare la microcriminalità diffusa in particolari zone della città della Torre. E' quanto ha disposto il prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo.

Interventi mirati, coordinati dal questore Paolo Rossi, riguarderanno, a partire da lunedì 15 luglio, i quartieri del centro storico, con particolare riferimento all’area di Piazza delle Vettovaglie, e la zona della Stazione centrale. Già nella giornata di domani, invece, sempre la Stazione centrale sarà oggetto di un servizio straordinario antiabusivi, che coinvolgerà l’intera sede ferroviaria.

Ad entrare in azione saranno unità operative di rinforzo – sia pattuglie automontate che cinofili antidroga – in aggiunta al dispositivo territoriale già dispiegato, con il concorso della Polizia locale, per assicurare maggior copertura alla fascia oraria più tarda. L’obiettivo è appunto quello di reagire all’illegalità in punti critici e sensibili.

"I rinforzi - sottolineano dalla Prefettura - consentiranno di ampliare i già positivi risultati raggiunti contro lo spaccio di strada dalle Forze dell’ordine (in aumento i reati perseguiti nell’ultimo semestre), che hanno, di recente, già operato l’arresto di alcuni pusher ed il sequestro di considerevoli quantitativi di stupefacenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • 'L'Amica geniale' fa tappa a Pisa e alla Normale: appuntamento in prima serata su Rai 1

  • Coronavirus, riunione in Prefettura: "Nessun caso a Pisa, al momento non necessare misure urgenti"

Torna su
PisaToday è in caricamento