Travolti da un'auto pirata: disperate le condizioni della ragazza

La ragazza 24enne, che ieri è stata investita insieme allo zio da un'auto pirata, è ancora in gravissime condizioni. Ieri è stata sottoposta ad un delicato intervento neurochirurgico

Le condizioni della 24enne di Aosta sono disperate. La giovane ha subito gravissime lesioni interne e alla regione cerebrale, investita da un'auto pirata mentre attraversava la strada con lo zio sulle strisce pedonali in viale delle Cascine. Nel pomeriggio di ieri, la ragazza è stata sottoposta a un delicato intervento neurochirurgico ed è ricoverata in prognosi riservata nell'ospedale pisano. I medici hanno sciolto invece la prognosi dello zio, un uomi di 44 anni, perché le sue condizioni si sono stabilizzate.

I vigili urbani hanno diramato in tutta la Toscana l'avviso di ricerca dell'auto pirata, che dopo avere travolto i due turisti si è data alla fuga: sono stati inoltrati a tutte le forze dell'ordine regionali i dati parziali della targa del veicolo e anche alcune indicazioni sulla carrozzeria che è di colore scuro. Per ora tuttavia le ricerche non hanno dato esito.
(Fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Malamovida: sequestrate 200 bottiglie di birra in un appartamento

  • mobilità

    Greenpeace a Pisa premia gli 'eroi della mobilità'

  • Cronaca

    Sanità: punti di primo soccorso in più a Marina di Vecchiano e Pisa per l'estate

  • Cronaca

    Università: inaugurato il centro 'Sport and Anatomy'

I più letti della settimana

  • Riglione: folla e commozione per l'addio alla piccola Giorgia

  • Lite alla stazione: 22enne accoltellato

  • Bimba morta in auto, aperta un'indagine. Il sindaco: "La città è in lutto"

  • Canapisa 2018: in migliaia in città contro il proibizionismo

  • Bimba morta dimenticata in auto, Codacons: "Da anni chiediamo l'obbligo di allarmi su auto"

  • Bimba morta in auto: è il giorno dell'ultimo saluto a Giorgia

Torna su
PisaToday è in caricamento