Ruba gioielli e utilizza la carta di credito: denunciata badante

La donna aveva rivenduto oro e oggetti preziosi presso due negozi di "Compro oro" per un valore complessivo di 15mila euro. Inoltre aveva effettuato prelievi con le carte di credito intestate alla coppia di anziani

Aveva sottratto gioielli e oggetti preziosi nella casa di due anziani presso la quale lavorava come badante. Per questo una donna filippina di 34 anni è stata denunciata dalla Squadra Mobile pisana. Tra febbraio e maggio scorsi la filippina, secondo quanto risulta dai registri appositamente tenuti da due negozi di "Compro oro" di Pisa, aveva venduto braccialetti, girocolli, bracciali rigidi, anelli con perle e pietre, spille, orologi e gemelli in oro per un valore complessivo di circa 15 mila euro. E' stato l'uomo presso il quale da qualche mese lavorava la badante a essersi insospettito per le perdite subite e così ha sporto denuncia in questura.

La donna però non si era accontentata di racimolare la grossa cifra tramite la vendita dei gioielli. Ulteriori accertamenti hanno infatti permesso di identificare nella badante anche la responsabile di prelievi e altre operazioni indebite effettuate sul conto corrente delle vittime. (fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Aborto e diritti delle donne, manifestazione in città: "Riaffermiamo la nostra libertà"

  • Cronaca

    Stazione, identificati due irregolari con precedenti penali: espulsi

  • Cronaca

    Gli rubano la bici in stazione: dopo un'ora i vigili gliela riportano

  • Eventi

    Teatro di figura in Cavalieri: burattini e marionette per dire no alla malamovida

I più letti della settimana

  • San Piero a Grado, si dimentica la figlia in auto: muore bambina di un anno

  • Canapisa, sabato al via la street parade antiproibizionista: ecco il percorso

  • Riglione: folla e commozione per l'addio alla piccola Giorgia

  • Bimba morta in auto, aperta un'indagine. Il sindaco: "La città è in lutto"

  • Canapisa 2018: in migliaia in città contro il proibizionismo

  • Bimba morta dimenticata in auto, Codacons: "Da anni chiediamo l'obbligo di allarmi su auto"

Torna su
PisaToday è in caricamento