Marina di Pisa: in piazza delle Baleari un bagno pubblico da 122mila euro

L'intervento è previsto nel piano di riqualificazione della piazza

Il progetto del bagno pubblico. Sotto la nuova piazza delle Baleari

Centoventiduemila euro per un bagno pubblico. E' la spesa impegnata dal Comune di Pisa per realizzare la struttura in piazza delle Baleari, a Marina. Il progetto esecutivo è stato approvato nei giorni scorsi e si inserisce nel progetto complessivo di riqualificazione della piazza. L'intervento, si legge nella relazione comunale, "consiste nella realizzazione, compreso fondazione ed opere di allacciamento elettrico, idrico e fognario, di un bagno automatico autopulente ad utilizzo pubblico" con l'impianto che sarà localizzato "in adiacenza alla struttura del bar e sarà schermato da una siepe".

La realizzazione della struttura in piazza Baleari rientra in un piano complessivo della fruibilità degli spazi pubblici e dei servizi. "I servizi igienici pubblici - si legge ancora nella relazione comunale - rappresentano uno degli elementi essenziali per una completa fruizione della città, non solo per i cittadini, ma soprattutto per il crescente numero di turisti che vivono il territorio. Partendo da questi presupposti, la città di Pisa ha inteso avviare uno studio specifico e una attività di programmazione volta all'analisi delle possibili aree di lacuna, dove inserirne i nuovi bagni pubblici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il censimento ha portato ad esaminare un totale di 39 punti sul territorio cosi distribuiti: 27 nel centro storico compresi i bagni di Logge dei Banchi e di piazza Sant'Omobono, 12 sul litorale compreso i bagni a San Piero a Grado e in via Ivizza a Marina di Pisa, che comprendono sia i servizi igienici già esistenti da mantenere e manutenere, sia i siti sui quali andranno a collocarsi nuovi in aree di carenza. "La schedatura - si legge negli atti comunali - è stata costruita utilizzando vari parametri: tipologia (autopulente, interrato, fabbricato, aree mercatali); area di collocazione (area verde, marciapiede, parcheggio, piazza, area pedonale); priorità alta, media e bassa a seconda dell'affollamento da parte dei cittadini e turisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

Torna su
PisaToday è in caricamento