Bambina di tre anni morta a Calambrone: arrestato il compagno della madre

L'uomo è accusato di maltrattamenti nei confronti sia della piccola che della madre, ricoverata all'ospedale di Pisa in seguito ad un malore. I due si erano conosciuti su internet

Il luogo dove è stato ritrovato il corpo. Nel riquadro l'uomo arrestato

E' stato arrestato, e già trasferito nel carcere Don Bosco, il compagno della madre della bambina trovata morta nella serata di mercoledì 27 aprile a Calambrone, in una vecchia pizzeria dismessa, senza corrente elettrica, lungo viale del Tirreno. L'uomo, T.K., un serbo di 33 anni, ascoltato a lungo nella notte dai Carabinieri, è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti e lesioni sia nei confronti della piccola che della madre, che aspetta da lui un secondo figlio. Il 33enne, già segnalato per furto, avrebbe respinto ogni accusa, ma ad inchiodarlo sarebbero i lividi sul corpo della bambina, compatibili con le percosse subite. La madre è stata ricoverata in stato di choc all'ospedale e avrebbe confermato il comportamento violento del compagno.

Ora sarà l'autopsia a chiarire se la bambina di tre anni, nata da una precedente relazione tra la madre e un uomo italiano residente in Liguria, sia morta in seguito alle botte subite.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

Torna su
PisaToday è in caricamento