Bancarelle del Duomo, Confcommercio: "Determinante l'acquisizione dell'area del Santa Chiara"

Esito positivo per i rappresentanti dell'associazione di categoria dell'incontro con Comune, Aoup e Regione per cercare una soluzione alla situazione del mercato di Piazza dei Miracoli

Soddisfazione da parte di Confcommercio sull'esito dell'incontro sulle bancarelle del Duomo che si è svolto mercoledì mattina in Comune alla presenza del sindaco di Pisa Michele Conti, dei rappresentanti della Regione Toscana e dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana, proprio nell'ottica di individuare una soluzione per il mercato del Duomo.

Per Franco Palermo, presidente della Fiva provinciale, e Alessio Giovarruscio, referente ConfcommercioPisa, è determinante l'acquisizione dell'area del Santa Chiara, dopodiché la speranza di raggiungere una sistemazione definitiva per le bancarelle si farà decisamente più concreta.

“Cominciamo ad intravedere uno spiraglio di luce rispetto al passato, e proprio per questo il nostro giudizio sull'incontro è sicuramente positivo - affermano i due rappresentanti dell'associazione di categoria - la disponibilità dimostrata da tutti gli interlocutori, Comune, Regione, Aoup, ci fa ben sperare rispetto ad un percorso che potrà essere misurato sui fatti concreti e non più sulle chiacchiere. Il primo tassello fondamentale è l'acquisizione definitiva del Santa Chiara, dopodichè si potrà iniziare a ragionare sulla nuova sistemazione del mercato del Duomo. Un mercato storico che, dopo tutti questi anni, oggi rischia seriamente di scomparire e con esso 44 attività. Siamo perfettamente consapevoli che ci vorrà del tempo, ma il fatto che lo stesso sindaco di Pisa si sia attivato e abbia espresso una ferma volontà di chiudere positivamente questa vicenda, è per noi un segnale di conforto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Da parte nostra confermiamo la massima disponibilità alla collaborazione - concludono Palermo e Giovarruscio - sottolineando i due aspetti complementari di questa vicenda: sistemazione definitiva e idonea e sostenibile collocazione temporanea”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento