Bancarelle in Duomo, Puschi: "Gli ambulanti vogliono discutere dell'ipotesi temporanea"

Ribadisce la propria posizione lo storico esercente, iscritto a Confcommercio, in polemica con l'associazione che invece è contraria

Puschi intervistato da Striscia la Notizia

E’ (ancora) scontro sull'ipotesi di rientro parziale in Piazza dei Miracoli, lanciata dal sindaco Conti e dall'onorevole Ziello in una scorsa assemblea fra amministrazione ed esercenti. Michele Puschi, iscritto Fiva Confcommercio, contesta la posizioni di chiusura da parte del presidente del sindacato Fiva Franco Palermo e del presidente della commissione Confcommercio Roberto Tarabusi, con quest'ultimo che lo aveva attaccato per le critiche espresse nei confronti di Palermo. 

"Tarabusi si domanda chi rappresento - dice Puschi - sono un operatore storico, membro della commissione di mercato del Duomo, l'unica riconosciuta e istituzionale nella quale sono stato eletto all'unanimità, e del direttivo del Consorzio Pisa dei Miracoli che rappresenta quasi 50 attività. Sono un iscritto a Confcommercio che vive tutti i giorni le difficoltà di piazza Manin insieme ai colleghi, cosa che non si può dire di Franco Palermo. La chiusura sulla proposta Conti-Ziello non rappresenta il pensiero degli ambulanti associati Confcommercio di piazza Manin, che per altro come già accaduto in passato non sono stati interpellati sulla questione, associati favorevoli a discutere questo progetto nella loro quasi totalità. Lo stesso Tarabusi, al termine dell'assemblea di lunedì a cui aveva partecipato insieme a Palermo, in privato si era detto favorevole per poi cambiare idea con un comunicato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La conclusione di Puschi: "Secondo noi, e posso fare i nomi di chi è d'accordo con questa posizione, l'apertura del sindaco Conti e dell'onorevole Ziello deve essere colta in maniera positiva e sostenuta. Siamo quindi pronti, come operatori, a dare il nostro contributo nelle sedi opportune per il progetto di rientro parziale in piazza dei Miracoli. Progetto che segna una netta discontinuità con le posizioni della precedente amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

Torna su
PisaToday è in caricamento