Assunzioni di vigili urbani a Pisa: "Si cercano agenti modello Rambo?"

E' quanto si chiede il Sindacato Generale di Base che mette in evidenza come il bando di assunzione preveda la necessità di espletare delle prove fisiche

Fa discutere, a Pisa, il bando di concorso per l'assunzione a tempo indeterminato di tre vigili urbani pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ieri, venerdì 28 settembre. Sulla vicenda interviene infatti il Sindacato Genarale di Base. "Abbiamo giudicato positivamente - scrive in una nota - l'assunzione di personale nella Polizia Municipale ma siamo alquanto perplessi sulla necessità di espletare, ai fini dell'assunzione, prove fisiche che fanno intendere la scelta dell'amministrazione comunale di privilegiare l'utilizzo degli agenti per funzioni di ordine pubblico, a discapito dei controlli sulla viabilità, sulla lotta contro il lavoro nero, sulla speculazione immobiliare e sui reati ambientali".

Il sindacato contesta in particolare la seconda delle 3 prove selettive che i candidati dovranno superare per poi essere assunti e nella quale "I candidati di sesso maschile - si legge nel bando - dovranno effettuare una prova di corsa su circuito di 1000 metri da compiersi in un tempo massimo di 4’ 20”, nonché 4 sollevamenti alla sbarra continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2'00"’. I candidati di sesso femminile dovranno effettuare una prova di corsa su circuito di 1000 metri da compiersi nel tempo massimo di 5'20", nonché 2 sollevamenti alla sbarra (presa inversa con impugnatura all’altezza delle spalle) continuativi da compiersi nel tempo massimo di 2’00''".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Qual'è la logica - chiede quindi il Sindacato Generale di Base - di queste prove? La ricerca di un agente di Polizia Municipale modello Rambo? Poco importa delle doti e inclinazioni umane, delle professionalità amministrative. Bicipiti, pettorali, taser e mazzetta distanziatrice: è questa in sintesi la figura dell'agente di polizia municipale agognata per la città di Pisa?" Il sindacato chiede quindi un incontro all'amministrazione comunale per "un confronto reale sui ruoli e sulle funzioni spettanti alla Polizia Municipale senza dimenticare che con la quota 100 non meno di 20 dipendenti andranno in pensione, vanificando le assunzioni previste dal piano triennale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: i negozi che effettuano consegne a domicilio a Pisa e provincia

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

Torna su
PisaToday è in caricamento