Barca in avaria al buio a largo di Tirrenia: salvate 4 persone

L'episodio è avvenuto nella serata di martedì. In tanti hanno chiamato la Capitaneria per aver visto il razzo di segnalazione sparato dal natante

Salvataggio nella tarda serata di ieri, 27 agosto, per la Capitaneria di Porto di Livorno, che ha soccorso una barca a vela in difficoltà a largo di Tirrenia. Come racconta LivornoToday, a dare l'allarme sono stati i quattro naviganti a bordo del 13 metri con un razzo di segnalazione, visto da decine di persone che quindi hanno allertato il 1530. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La barca ha avuto un'avaria al motore. Gli occupanti del natante, per farsi rimorchiare nel porto di Bocca d'Arno, avevano prima chiesto aiuto ad un conoscente, che però a causa del buio non era riuscito a trovarli. Così è stata necessaria la richiesta d'aiuto straordinaria. "In cinque minuti - raccontano dalla capitaneria - abbiamo ricevuto decine di segnalazioni e per questo abbiamo inviato una motovedetta CP800 che ha immediatamente trovato l'imbarcazione in difficoltà". Gli operatori della capitaneria di porto, una volta giunti sul posto, hanno ricostruito la situazione e scortato 'Chiaro di Luna' in porto.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dall'Albania e va a trovare la figlia a Pisa: in 5 positivi al Coronavirus

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Montacchiello, operaio resta incastrato in un macchinario: morto

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Cadono dallo scooter in Fi-Pi-Li a Pisa: due feriti

Torna su
PisaToday è in caricamento