Bilancio Preventivo 2020-2022: "Spingiamo su riqualificazioni, sociale e cultura"

Il sindaco di Pisa Michele Conti ha illustrato le linee guida della programmazione, che sarà in discussione in Consiglio Comunale dal 19 dicembre

Si è chiuso l'iter nelle commissioni consiliari ed ora documento approderà in Consiglio Comunale per la discussione e l'approvazione. Le linee principali però sono state dettate, così l'amministrazione ha presentato stamani 12 dicembre il quadro generale del Bilancio Preventivo 2020-2022 del Comune di Pisa. "Riusciremo a concludere l'iter come gli anni passati entro il 31 dicembre - ha detto il sindaco Michele Conti - anche se il Ministero dell'Interno ha posto come termine ultimo il 31 marzo. Ma da ente virtuoso ci teniamo a rispettare quella che è stata una caratteristica postiva degli ultimi anni". 

Molte le "partite importanti" segnalate dal primo cittadino: "Sono previsti 44 milioni di lavori pubblici, in particolare si continua con le riqualificazioni. Ci sono 6 milioni per il sociale, di cui 3 affidati alla Società della Salute per la cura dei meno fortunati. Le aliquote delle imposte restano invariate. Chi dice che non siamo attenti alle fasce più deboli fa opposizione in modo pretestuoso". Nel dettaglio non cambiano IMU, TASI, TARI. Per le utenze domestiche di quest'ultima sono previste riduzioni con il 'baratto amministrativo', con specifico apposito regolamento, e c'è l'aumento della riduzione dal 15% al 20% per le strutture alberghiere con superfici superiori a 500 mq. Rimane invariata anche l'addizionale comunale Irpef, mentre c'è l'incremento del 10% delle agevolazioni per ambulanti e attività economiche all'interno delle Zone Rosse che hanno aderito al regolamento disciplinare 'Città sicura'.

Le principali voci di spesa

LAVORI PUBBLICI. Tra le priorità definite per il 2020 ci sono: le manutenzioni straordinarie sulle scuole comunali (2,750 milioni); restauro facciata e copertura Palazzo Pretorio (750mila euro); ampliamenti e manutenzioni straordinarie cimiteri comunali (750mila euro); lavori di asfaltature sulle strade comunali (500mila euro); realizzazione rotatorie al Cep e a Montacchiello (950mila); nuovi interventi di recupero delle Mura di Pisa (780mila euro); riqualificazione di piazza Viviani (800mila euro) e di piazza Sardegna (600mila euro). In questi ed altri casi il sindaco ha detto che "i bandi saranno rilasciati nel 2020, per partire con i lavori nel 2021". 

Nell'elenco ci sono poi i lavori per verde urbano (900mila euro di investimenti + 550mila di manutenzione); la realizzazione del ponte ciclopedonale dell'Arno (1,450 milioni); la riqualificazione degli ex locali della Stazione centrale (un milione); il cavalcavia di Sant'Ermete (2,5 milioni); interventi per l'edilizia popolare tramite Apes (6.2 milioni); rete fognaria (3 milioni), illuminazione pubblica (800mila), interventi sulla sicurezza idraulica (2,2 milioni). Per la partita dell'area della stazione-piazza Vittorio Emanuele-viale Gramsci si deve valutare la risoluzione del caso 'Binario 14'.

POLITICHE SOCIALI. Per il 2020 la voce di bilancio comprende i circa 3 milioni di quote capitarie e 2 milioni e 170mila euro per il mantenimento dei servizi esistenti, svolti sia da Società della Salute che direttamente dal Comune. Tra le destinazioni ci sono: il progetto pilota 'Centro anziani' nelle periferie (15mila euro), la 'Casa dei padri separati' (30mila euro), progetti di 'Cultura e marginalità nelle periferie' (15mila euro), la creazione di una 'Mensa sociale' (30mila euro), contributo anziani indigenti non autosufficienti per 'Taxi amico' (8mila euro); monitoraggio degli 'Inserimenti abitativi per case non Erp' (170mila euro); progetto pilota 'povertà e indigenza' (50mila euro). Sempre per il 2020 vengono incrementati i contributi per: 'Bonus Bébé' (65mila, +30%), progetto 'Homeless' (120mila euro, +20%), 'Premio mamma' (65mila euro, +62%), contributo 'Tari integrativo' (100mila Euro), fondo 'Associazioni' (25mila Euro).

Secondo la voce 'entrate da trasferimenti di capitali e alienazioni patrimoniali' si attendono oltre 44 milioni di euro. "Sulle alienazioni - ha spiegato Conti - c'è un dirigente dedicato. Valutiamo tutti gli immobili, per vendita o affitto. Ci sono tante 'piccole' proprietà che sono state trascurate in passato, ma che posso nell'insieme fruttare diversi milioni di euro. Contiamo di fare nel 2020 diverse vendite. Ci muoviamo poi anche sulle grandi manovre, lavoriamo su Fossabanda e la Mattonaia".

Dal punto di vista delle assunzioni il sindaco ha parlato di circa 70 nuovi ingressi nel 2020: "Con Quota 100 il Comune cercherà numerose figure in vari settori. Faremo i bandi per 8 vigili urbani, ma anche per operai, amministrativi, dirigenti e tecnici. Saranno assunte anche maestre di asilo, ma in questo caso si andrà scorrendo la graduatoria". 

Il presidente della Quarta Commissione Giuseppe Colecchia: "Sono state fatte due commissioni in più rispetto l'anno scorso. Siamo partiti ad ottobre, per avere un'ampia programmazione. Ieri si è chiuso il pacchetto della proposta di bilancio. C'è stata concertazione e dibattito, le opposizioni a volte hanno dato parere negativo o non partecipato al voto, hanno preferito in vari punti rimandare alla discussione in Consiglio Comunale. Posso dire di essere soddisfatto dei lavori". Sulle linee del bilancio: "Sono aumentati i budget su progetti come il bonus bebè, il premio mamma, il progetto homeless. Sono progetti ai quali tengo, come i centri anziani nelle perifierie, che sono poi la base di azioni più ampie che abbiamo in mente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento