Presidio a Camp Darby: 200 dipendenti manifestano contro i tagli

Duecento dipendenti di Camp Darby stanno manifestando di fronte all'ingresso principale della base militare Usa in via Livornese, provocando anche qualche rallentamento al traffico

Da stamattina circa 200 dipendenti di Camp Darby stanno manifestando di fronte all'ingresso principale della base militare Usa in via Livornese, provocando anche qualche rallentamento al traffico, per protestare contro il piano di tagli presentato dall'amministrazione statunitense che prevede 41 esuberi nella pianta organica del personale italiano della base.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo sciopero, indetto da Fisascat/Cisl - spiega il sindacato - è una risposta all'ultima mossa del comandante Buckingham, che ha convocato i dipendenti del dipartimento Us Army per proporre loro un accordo, accettando il licenziamento e rinunciando ad ogni azione giudiziaria nei confronti del Governo americano, in cambio di 18 mila euro". La Cisl ha già presentato ricorso al giudice del lavoro contro il Governo Usa accusato di comportamento antisindacale. (Fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Lutto nella sezione Aia di Pisa: muore a 41 anni Gennaro D'Archi

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Auto fuori strada lungo l'Arnaccio: muore 25enne

Torna su
PisaToday è in caricamento