Canapisa, polemiche dopo l'evento, Paladini: "Quanta pipì nei vicoli della città"

Il rappresentante di Forza Italia Giovani condanna la manifestazione e invia alcune foto che testimoniano la situazione. Dal Siulp invece arrivano i complimenti alle forze dell'ordine che hanno permesso che tutto si svolgesse nel rispetto delle regole

Se la Street parade antiproibizionista Canapisa si è svolta sabato senza incidenti, non mancano le polemiche che, come ogni anno, sia prima che dopo, accompagnano la manifestazione, con tanti cittadini arrabbiati per la sporcizia e l'odore di fumo al seguito del corteo.

"Per far passare un rave party, quale è Canapisa, per una manifestazione culturale a tutela di un diritto, bisogna usare una buona dose di immaginazione e di senso dell’ironia" afferma Lorenzo Paladini, coordinatore comunale di Forza Italia Giovani di Pisa. "Manifestare per un presunto diritto non può significare Canapisa 2-3deturpare una città urinando nei vicoli in pieno giorno, come dimostrano queste fotografie scattate nei pressi del tribunale - aggiunge - per il 14° anno consecutivo si permette che si svolga per le vie del centro una 'manifestazione' in aperta violazione della legge dove l’uso di sostanze stupefacenti e l’abuso di alcol è la norma. Il tema della liberalizzazione delle droghe leggere è un tema attuale e importante. Banalizzarlo con una manifestazione folkloristica è offensivo nei confronti di chi alle battaglie di libertà ha dedicato e sacrificato una vita intera".

I complimenti invece alle forze del'ordine, che hanno garantito che la manifestazione si svolgesse senza eccessi, arrivano dal segretario provinciale del Siulp Vito Giangreco. "Il Siulp Pisa fuori da ogni demagogia ringrazia uno per uno le donne e gli uomini in divisa che con il loro solito sacrificio e contributo hanno permesso che un libero manifestare avvenisse senza invadere e devastare le libertà altrui - afferma Giangreco - ringraziamo inoltre il prefetto Tagliente, il questore Bernabei, il sindaco Filippeschi e tutte le altre forze dell'ordine che hanno partecipato e contribuito alla riuscita in termini di Ordine e Sicurezza Pubblica, mettendo in campo risposte organizzative - funzionali  permettendo, nel rispetto di chi organizzava l’evento, che Canapisa si svolgesse senza episodi di illegalità e di devastazione. Un ringraziamento ancor più sentito in  quanto nello stesso contesto di Canapisa si sono svolti altri eventi importanti nella città della Torre, come il Centenario del Coni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento