Canapisa, il questore: "Possibili prescrizioni, ma ancora nessuna richiesta"

La manifestazione è in programma il prossimo 18 maggio. Il questore: "Le manifestazioni possono essere vietate solo per comprovati motivi di ordine pubblico. Possono però essere gestite in tanti modi"

Un momento di una scorsa edizione della street parade

"Dagli organizzatori non è ancora pervenuta nessuna richiesta di autorizzazione". E' quanto riferito questa mattina, 9 aprile, dal questore di Pisa, Paolo Rossi, in merito alla manifestazione Canapisa, prevista in città per il prossimo 18 maggio. Frasi pronunciate a margine della conferenza stampa di presentazione dell'attività svolta dalla Polizia nel corso degli ultimi 12 mesi

Il questore ha sottolineato le difficoltà a vietare la street parade, aprendo però all'ipotesi che il corteo si possa svolgere con alcune prescrizioni. "Secondo la legge - ha detto Rossi - le manifestazioni possono essere vietate solo per comprovati motivi di ordine pubblico. Possono però essere gestite in tanti modi, compresa la previsione di fornire opportune 'prescrizioni'. Decideremo dopo un passaggio in prefettura".

La manifestazione, che giunge quest'anno alla sue 19ª edizione, è per sua stessa natura da sempre al centro delle polemiche cittadine. Il tema è stato al centro anche della campagna elettorale di un anno fa, con i partiti dell'attuale maggioranza di centrodestra che in più occasioni avevano sottolineato come con loro al governo della città la manifestazione non si sarebbe più svolta

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

Torna su
PisaToday è in caricamento