Cantieri di Pisa, Serfogli: "Le concessioni demaniali non bloccano la trattativa"

La situazione dell'azienda è stata affrontata nella seduta del Consiglio Comunale. L'assessore ha chiarito il nodo concessioni

Continuano le trattative con potenziali acquirenti per i Cantieri di Pisa che rischiano altrimenti la chiusura, con prospettive nere per i dipendenti.
Ieri pomeriggio, giovedì 28 settembre, in Consiglio Comunale, l’assessore Andrea Serfogli ha chiarito il tema delle concessioni demaniali - dando lettura di una nota dell’amministratore unico della Navicelli - che, secondo alcuni, sono il freno all’acquisto dei Cantieri.

Serfogli ha ricordato ai consiglieri "che le concessioni demaniali sono regolate dal Codice della navigazione mentre per il costo mq dal Comune di Pisa. Il costo pagato per le concessioni fino ad oggi è 3,375 euro. I canoni demaniali sono stati pagati fino a tutto il 2016 da Mondomarine subentrata ai Cantieri di Porta a Mare. In questo momento è in corso la procedura concorsuale; la Navicelli Spa attende doverosamente la fine della procedura per attribuire regolarmente le concessioni demaniali".

"Appaiono dunque infondate - ha terminato Serfogli - le tesi per cui la vendita sarebbe stoppata dalla situazione delle concessioni demaniali. Comunque l’amministrazione farà di tutto perché la vertenza abbia un lieto fine".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento