Ultimo dell'anno a Pisa: 30 operatori per la sicurezza e vetro vietato

Secondo le stime dell'amministrazione la serata più lunga dell'anno richiamerà in centro circa 5mila persone nei momenti di massima presenza. Ecco le misure messe in campo per garantire la loro sicurezza

Trenta operatori della sicurezza in campo e il divieto di vendita e somministrazione di bevande in vetro. Sono questi i due principali provvedimenti messi in campo dall'amministrazione comunale per garantire che tutto fili liscio in occasione della notte di San Silvestro. La notte più lunga dell'anno vedrà protagonisti la comicità di Emanuela Aureli e le sonorità disco degli Adika Pongo, che si esibiranno nella centralissima piazza Garibaldi, richiamando sui lungarni, secondo le stime del Comune, circa 5mila persone "nei momenti di massima presenza". 

Capodanno a Pisa: le modifiche a traffico e parcheggi

Trenta operatori della sicurezza

La necessità di utilizzare un congruo numero di operatori di sicurezza è stata sottolineata dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Le persone impiegate, in possesso di adeguata formazione in materia, avranno "mansioni di assistenza all’esodo, instradamento e monitoraggio dell’evento e lotta all’incendio". Dovranno inoltre "garantire il sevizio di controllo dell’area di sicurezza e nelle aree circostanti il luogo dell’evento" in coordinamento con le forze dell'ordine. Per affidare il servizio l'amministrazione comunale ha impegnato una cifra di circa 4mila euro.

Ultimo dell'anno a Pisa: divieto di navigazione in Arno

Divieto di vendita e somministrazione di bevande in vetro

Come negli anni scorsi verrà inoltre impedita la somministrazione e la vendita, anche per asporto, di bevande in contenitori di vetro o metallo. La somministrazione sarà consentita solo se il consumo avverrà "all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico". Il divieto sarà valido dalle ore 21 del 31 dicembre fino alle ore 3 del 1° gennaio nelle aree definite dai seguenti perimetri:

Pisa Nord: Lungarno Pacinotti, via Curtatone e Montanara, via San Frediano, piazza dei Cavalieri, via Consoli del Mare, via Giosuè Carducci, via Santa Caterina, piazza Martiri della Libertà, via Renato Fucini, piazza San Paolo all’Orto, via Giuseppe Verdi, via Palestro, via San Pierino, via delle Belle Torri, via della Palla a Corda, Lungarno Mediceo, Ponte di Mezzo.
Pisa Sud: Lungarno Gambacorti, via delle Belle Donne, Piazza Facchini, via dell’Occhio, via La Nunziatina, Corso Italia, via San Bernardo, piazza Chiara Gambacorti, via La Pera, via San Martino, via Flaminio Dal Borgo, piazza San Sepolcro, Lungarno Galileo Galilei, Ponte di Mezzo.

Sarà inoltre vietato il possesso di bevande in contenitori di vetro o metallo nelle seguenti vie e piazze: Ponte di Mezzo, Piazza Garibaldi, Piazza Cairoli, Borgo Stretto, Piazza XX settembre, Corso Italia, Lungarno Galilei (da Ponte di Mezzo a piazza san Sepolcro), Lungarno Gambacorti (da Ponte di Mezzo a via Pietro Toselli), Lungarno Pacinotti (da Ponte di Mezzo a Vicolo del Porton Rosso), Lungarno Mediceo (da Ponte di Mezzo a Piazza Cairoli).

Per i trasgressori previste multa da 100 euro e il sequestro delle bevande.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento