Carenza di sangue, cercasi donatori: "Mancano zero negativo e A negativo"

L'invito è quello di non abbandonare l'abitudine di donare prima delle feste, oltre alla ricerca di nuovi volontari

"Da alcuni giorni si registra in Toscana una grave carenza di sangue, in particolare dei gruppi sanguigni zero negativo e A negativo, per questo consideriamo necessaria l'attivazione dei donatori per evitare blocchi nelle attività interventistiche come siamo riusciti a fare fino ad oggi". E' quanto a detto, facendo appello alla donazione, il dottor Piero Palla, responsabile dell'Area Medicina Trasfusionale per l'Azienda Usl Toscana nord ovest. "Tutti i gruppi sanguigni sono sempre utili - ha proseguto - l'importante è che i donatori non abbandonino la loro abitudine di venire a donare prima delle festività natalizie. E' opportuno ricordare che i malati purtroppo non vanno in ferie e la richiesta rimane costante. Se l'invito per la donazione di sangue è pressante per i donatori di gruppo 0 (soprattutto negativo, ma anche positivo), parimenti urgente è la donazione di sangue di gruppo A, così come la donazione di plasma lo è quello per i donatori di gruppo AB che sono considerati donatori universali di plasma".

Negli ospedali il sangue è una necessità quotidiana: ogni volta che si verifica una carenza di sangue diventa drammatica non solo la gestione di eventi eccezionali, come i disastri o gli incidenti, ma anche e soprattutto la quotidiana attività sanitaria che coinvolge la maggior parte degli interventi chirurgici, ma anche l'attività del pronto soccorso, le terapie oncologiche contro tumori e leucemie, le anemie di carattere medico, i trapianti di organo e di midollo osseo.

"I risultati che otteniamo - ha conclude Palla - sono anche il frutto del grande lavoro svolto dalle associazioni locali. Rappresentano un pilastro fondamentale al quale il nostro lavoro si appoggia per la loro grande opera di sensibilizzazione. Ma il ringraziamento più grande e caloroso è sicuramente rivolto a tutti donatori associati e non, il cui gesto spontaneo e gratuito permette di avere a disposizione un elemento che rimane, nonostante l'avanzare delle scoperte e delle tecniche, sempre insostituibile. Anche per questo accogliamo con piacere la donazione di gruppo che sarà effettuata domani, mercoledì 19 dicembre a Livorno a partire dalle ore 8, dai militari della Brigata Paracadutisti Folgore che non mancano mai di farci sentire la loro preziosa presenza".

Chi può donare

Donatore può essere chiunque, uomo o donna, di età compresa tra i 18 e i 65 anni in condizioni di buona salute e con un peso superiore ai 50 chilogrammi. Tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alla giornata di riposo retribuita. Chi dona per la prima volta (aspirante donatore) può farlo esclusivamente dopo aver effettuato un colloquio preventivo con i medici ed esami di controllo pre-donazione. La cosiddetta 'donazione differita' ha lo scopo di aumentare la sicurezza trasfusionale per i pazienti e tutelare la salute del cittadino. 

Sul sito della Azienda Usl Toscana nord ovest sono riportate le risposte alle domande più frequenti sull'argomento e indicazioni sul centro trasfusionale più vicino.

Potrebbe interessarti

  • Piscine all'aperto a Pisa e provincia: relax, refrigerio e divertimento

  • Cambiare le lenzuola del letto è importante: vi spieghiamo perché

  • Formiche in casa: i rimedi per allontanarle

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in superstrada: morti due giovani

  • Autostrada A4, camper tampona un tir: morto 42enne pisano

  • Taglio del nastro per il nuovo supermercato Lidl di Pisa

  • A Cascina inaugurato il punto vendita Bricofer

  • Lavoro: all’Università di Pisa si cerca un tecnologo

  • Scontro auto-camion sull'Arnaccio: conducente incastrato nell'abitacolo

Torna su
PisaToday è in caricamento